Flower 58

giovedì 21 marzo 2019

Cosmoprof 2019: qualche considerazione

Ciao a tutti,
reduce dalla mia esperienza a Cosmoprof 2019 vorrei condividere con voi le mie impressioni e considerazioni su quella che è stata la mia prima esperienza a questo evento, che ha luogo ogni anno a Bologna. Chiarire che cos'è Cosmoprof penso sia superfluo: mi limiterò a dire che si tratta di un evento conosciuto a livello internazionale che racchiude all'interno del quartiere fieristico tutto ciò che riguarda il mondo della bellezza e della cosmesi. Per conoscere meglio l'evento, i padiglioni e molte altre informazioni vi invito a visitare il sito ufficiale dell'evento, a QUESTO link.
Ma non è delle caratteristiche tecniche che oggi voglio parlarvi, bensì di quella che è stata la mia brevissima esperienza durante la visita nella giornata di domenica 17 marzo 2019.


Come detto, non ero mai stata a Cosmoprof, cosa che secondo molti è una grave mancanza per chi è interessato al mondo beauty. La mia scelta era però dettata da molteplici fattori.
Come prima cosa l'aspetto economico: fortunatamente non abito lontano da Bologna, e il treno per una tratta da un'ora e mezza scarsa non ha di certo costi proibitivi, ma sommando le spese che comporta una giornata fuori casa (mezzi pubblici e/o taxi, pranzo, eventuali extra, ingresso) la somma si fa facilmente consistente. Non ho nessun problema a dire chiaramente che per me 40,00 euro di biglietto giornaliero sono una cifra assolutamente considerevole, (se poi si acquista online, in caso di acquisto alle casse la cifra supera i 60,00 euro) che spenderei magari (a fatica) per altri eventi, ma non per Cosmoprof. Altre motivazioni per cui non ho mai desiderato troppo presenziare a questa manifestazione erano riconducibili al lavoro e alla scarsità di aziende presenti di mio interesse. Quest'anno ho deciso di visitare Cosmoprof per un unico motivo, il principale: sono stata scelta da Michele Rinaldi (che ha offerto l'ingresso) per presenziare come modella al suo stand, prestando i capelli per l'applicazione delle sue erbe tintorie. Il salone di Michele è infatti a Senago, troppo lontano per me, così non ho potuto fare a meno di cogliere questa bellissima occasione per mettermi sotto alle mani del suo staff, gentilissimo e molto competente.




Penso di non esagerare affermando che solo queste ore passate allo suo stand hanno valso la mia visita a Cosmoprof. Ho riscontrato grande disponibilità all'ascolto, professionalità, attenzioni e parole gentili per tutte noi che ci prestavamo ai trattamenti, nonostante il clima confusionario e chiassoso tipico di ogni fiera. E' stata senza dubbio un'esperienza che mi porterò nel cuore!
Così come mi porterò nel cuore alcune persone che sono passate a salutarmi ed aziende che mi hanno regalato tempo e dedicato attenzione per rispondere alle mie domande o narrarmi la parte più umana di loro stessi, fatta di difficoltà, preoccupazioni, incertezze sulle loro scelte aziendali e non solo.
Ritengo sia sempre un privilegio quando questo avviene!
Di seguito trovate qualche foto e momenti della fiera che voglio condividere con voi, per far vivere Cosmoprof 2019 anche a chi non era presente. Altre foto sono presenti sulla mia pagina facebook e instagram.

Il coloratissimo stand Avril
Novità Madara
Le bellissime maschere viso proposte da Dizao
Novità non ancora in commercio firmate Cosmofarma,

Un marchio a me sconosciuto:Unique

Un'esperienza positiva dunque?
Mi sono posta questa domanda sulla strada del ritorno, ancora sul treno. E' difficile valutare l'esperienza in una fiera tanto grande avendone visitato praticamente solo una parte, e in una sola giornata. Per ottimizzare il tempo mi ero studiata con attenzione l'elenco delle aziende presenti dal sito, nei giorni precedenti, confermando quello che avevo riscontrato negli anni precedenti. Il settore Green & Organic pullulava di marchi che si sono evidentemente avvicinati al mondo del naturale e del biologico per puro interesse economico e di marketing. Non riesco infatti a vedere un successo in aziende che fino a ieri hanno proposto prodotti zeppi di paraffina o siliconi lanciare improvvisamente qualche prodotto, o linee ristrette, di cosmetici a buon inci (che il più delle volte sono accettabili). Sia chiaro, sono consapevole del fatto che le aziende non sono Onlus, e devono fare scelte dettate anche dall'aspetto economico, ma non gioisco per questo traguardo, non lo considero un successo per il mondo della sostenibilità.  Ho trovato prodotti interessanti anche in aziende che hanno legato solo alcuni prodotti al mondo del biologico, ma non li acquisterei mai, preferendo appoggiare altre aziende che da sempre hanno fatto di questo orientamento una scelta che portano avanti con caparbietà, impegno e coerenza, nonostante le mille difficoltà che incontrano anche quando grandi colossi affiancano il termine naturale o bio ai loro prodotti.
Non boicotto queste aziende, ma nemmeno le appoggio. E questo sito mi offre la grande opportunità di aiutarvi nella scelta, di spiegarvi anche perchè si può trovare molto di meglio di un determinato prodotto, pur senza fare nomi. Perchè quando la corretta informazione passa e arriva dove deve arrivare, non serve indicare chiaramente le aziende da evitare: trovo molto più utile dare in mano gli strumenti per poter valutare ogni singolo acquisto o abitudine.

In conclusione non ritengo dunque la mia visita a Cosmoprof un appuntamento che mi ha aiutato a crescere e ad imparare cose nuove. Gli unici aspetti positivi che ho riscontrato in questo evento sono legati ai rapporti umani, al piacere di incontrare volti amici e conoscerne di nuovi.

Un bellissimo incontro: Giulia di Bellaecobio.

Ma d'altra parte sapevo quello che stavo andando a visitare, e penso semplicemente sia indirizzato ad un pubblico diverso dal mio. Per chi desidera una manifestazione più contenuta ma molto più mirata, con aziende (quasi) tutte coerenti, troviamo infatti Sana, evento a cui ovviamente sarò presente e che sono certa mi regalerà più soddisfazioni, oltre che un bagaglio maggiore di conoscenze che mi porterò a casa.

Ora sono curiosa di conoscere le vostre opinioni in merito: siete stati a Cosmoprof? Cosa apprezzate di questa fiera e cosa invece vi lascia deluse?



                                                      

3 commenti:

  1. Mi piace la tua riflessione: Cosmoprof non mi ha mai attirato; mi piacerebbe visitare il Sana ma tra che sono perennemente in ufficio, tra che rifuggo i posti affollati, alla fine non mi sono mai decisa? Il salone di Rinaldi è a Senago?! Non sapevo mi devo informare... grazie per la info! Comunque tu e i tuoi ricci siete semore in ottima forma :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! 😁 Si Michele Rinaldi è a Senago! Sana te lo consiglio assolutamente, è caotico la metà di Cosmoprof e se ti interessa questo mondo è una fiera molto più coerente ed interessante!

      Elimina