Flower 58

martedì 24 aprile 2018

Mini Pensieri: Professional Biosystem Kamelì

Ciao a tutti, torno oggi a parlarvi dell'azienda Kamelì, marchio che personalmente amo molto e che ha lanciato, nell'ultima linea Haircare, alcuni prodotti che ho veramente molto apprezzato (vi lascio in fondo gli articoli a tutti gli altri prodotti di questa linea, di cui vi ho già parlato). Oggi vi parlo brevemente di un altro prodotto per capelli, che visto il formato in cui si presentano si rendono perfette per una puntata di Mini Pensieri.



Nome: Professional Biosystem, fiale effetto urto per prevenire la caduta del capelli.

Azienda: Kamelì

Packanging: scatola rettangolare esterno in cartoncino semirigido con indicazioni di utilizzo, che contiene 10 fiale da 10 ml, in flacone di plastica con etichetta apposta sopra, e foro di uscita piuttosto largo con tappo che si apre rompendo una parte in plastica.

Prezzo: euro 42,00

Pao: 12 mesi.

Inci (dal sito): Aqua, Mentha Piperita Water, Propanediol, Camellia Sinensis Leaf Extract Water, Vitis Vinifera Meristem Fruit Cell Culture**, Hydrolyzed Eruca Sativa Leaf*, Hydrolyzed Walnut Extract*, Sodium Cocoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Calcium Pantothenate,  Biotin, Methionine,  Mentha Piperita Oil,  Citrus Medica Limonum Peel Oil,  Phenoxyethanol, Potassium Sorbate,  Sodium Benzoate.
*Bioliquefatto/da agricoltura biologica, **cellule staminali di origine vegetale.

Venduto da: Sito ufficiale Kamelì e rivenditori.


Cosa promette: Le fiale Kamelì sono un trattamento utile nel contrastare la caduta dei capelli soprattutto se dovuta a cambiamenti stagionali o ragioni di stress. I principi attivi contenuti vanno ad agire sul microcircolo e il turnover delle cellule del follicolo pilifero, portando ad una riduzione della caduta dei capelli, alla crescita di capelli più forti, elastici e resistenti.

Come si presenta: Il liquido dentro alle fiale si presenta di densità pari a quella dell'acqua, non totalmente trasparente, che produce una leggera schiuma quando questo viene agitato, come da indicazioni dell'azienda. L'odore è fresco e mentolato, con note agrumte molto delicate.

Come si applica: Si applica dopo lo shampo e maschera (o balsamo) sulla cute, nella dose di un flaconcino per applicazione. Si massaggia delicatamente e si procede poi con la piega abituale. L'azienda suggerisce di usare le fiale 2-3 volte a settimana per almeno 6-8 settimane, e proseguire con un trattamento di mantenimento usando 1-2 fiale a settimana per altre 6 settimane.


Punti positivi: l'effetto sulla cute è molto piacevole, che lascia una bella sensazione di freschezza e pulito anche dopo aver già lavato i capelli. Con l'uso prolungato (di una sola confezione) ho riscontrato una minore presenza di forfora, che mi si presenta molto sporadicamente ma che in alcuni periodi noto tra i capelli. 

Punti negativi: Non posso valutare nè come negativa nè come positiva la mia esperienza come prodotto contro la caduta dei capelli, perchè non ne soffro in maniera eccessiva e perchè ho usato il prodotto per troppo poco tempo per poter indicare un simile effetto, visibile dopo un utilizzo prolungato. Trovo invece scomodo l'utilizzo, avendo le fialette un'imboccatura larga che fa fuoriuscire tanto liquido per volta, che cola giù dai capelli immediatamente.

Voto finale: 8/10


Questi sono i miei Mini Pensieri dopo l'utilizzo di queste fiale per capelli Kamelì.
Lascio QUA il link al sito dell'azienda, qualora  voi siate curiosi di conoscere meglio il mondo di queste due dolcissime ragazze, Eleonora e Giuliana.


Per le recensioni ai tre shampoo che compongono la linea Haircare invece cliccate QUA.
In QUESTO link potete trovare invece il link al Siero Luminescente e Vitalizzante.
Per l'articolo alla mia amatissima Biocrema Ristrutturante e Disciplinante cliccate QUA.
Il primo articolo su questa linea è stato invece quello del Biogel Idra-Ricci (che ora l'azienda propone anche in flacone in dose maggiore),  che trovate QUA.

Al prossimo articolo!


                                                   

giovedì 19 aprile 2018

Siero viso riequilibrante Biofficina Toscana

Ciao a tutti,
in questo nuovo articolo vorrei parlarvi di un prodotto che ho molto amato di Biofficina Toscana.
Si tratta di un prodotto per il viso di questa azienda (ovviamente toscana) che da anni propone cosmetici accuratamente formulati, seguendo una filosofia quanto più possibile a km 0, rispettosa sia per l'uomo che per l'ambiente. Pur essendo un'azienda ormai super conosciuta ed apprezzata tra chi sceglie prodotti biologici (l'azienda è infatti certificata) Biofficina si compone di un gruppo giovane e dinamico che ha saputo portare in ogni singolo cosmetico semplicità e innovazione.
L'azienda unisce infatti le materie prime locali a continui studi, che portano ad estratti ed attivi ad alte performance e benefici.
Attualmente Biofficina Toscana propone tanti prodotti per la cura del viso, del corpo e dei capelli, pensando anche alle esigenze degli uomini e dei bimbi, proponendo anche alcuni prodotti pensati per la casa. Per scoprire meglio il mondo e i prodotti offerti vi suggerisco di visitare il sito internet a QUESTO link.
L'azienda rivende presso moltissimi store, sia online che in negozi fisici, e così anche sul sito dell'azienda stessa, da cui è possibile pagare con bonifico bancario, carta di credito e paypal.

Ho provato alcuni prodotti di questa azienda, ma quello che mi ha maggiormente colpito è senza dubbio il Siero Viso Riequilibrante, per pelli reattive delicate.


Come si presenta.
Il prodotto si presenta contenuto dentro una graziosa boccetta di vetro opaco, con tappo bianco di plastica che funge anche da dosatore grazie alla pompetta inserita. La parte inferiore in vetro (da 30 ml, riporta il nome del prodotto e le informazioni utili in scritte nere, con dettagli a contrasto rosa chiaro.


Ogni siero presenta un proprio colore caratteristico: oltre a questo l'azienda propone il siero viso rigenerante, quello antiossidante e quello purificante. Sul flacone leggiamo le indicazioni di utilizzo e la descrizione in doppia lingua, italiano e inglese, l'indirizzo dell'azienda, il codice a barre, i loghi della certificazione ICEA e quella che indica il prodotto come un cosmetico vegano. Il Pao è di 6 mesi, e sul fondo troviamo il numero di lotto. L'inci è riportato in un piccolo cartoncino legato al prodotto attraverso un elastico, che rende la lettura piuttosto comoda.


Il prodotto all'interno si presenta come un liquido dal colore giallo molto chiaro, trasparente una volta prelevato, con note olfattive delicatissime, leggermente fiorite, da essenze conforme al disciplinare AIAB. Al tatto il prodotto si avverte di una consistenza a metà tra un siero oleoso e acquoso, che non unge la pelle.
Il prezzo è venduto sul sito dell'azienda ad euro 13,70, così come tutti gli altri sieri sopra citata ad eccezione di quello rigenerante che costa euro 15,00.

Come viene descritto / come si utilizza
L'azienda indica questo prodotto come un siero dall'uso universale: i suoi ingredienti apportando infatti un'azione idratante, calmante, riequilibrante, donando un aspetto uniforme, fresco ed omogeneo.
L'azienda suggerisce, per l'utilizzo, di utilizzare questo prodotto da solo o con le emulsioni viso, secondo le proprie esigenze



Come l'ho utilizzato.
Ho usato questo prodotto sia da solo che in combinazione con altri prodotti. Di giorno ho preferito usare questo prodotto da solo, spesso senza aggiungere creme o altri prodotti. Mi sono limitata ad applicare (dopo aver lavato il viso) qualche goccia di siero su tutto il viso, e a massaggiare delicatamente la pelle fino a completo assorbimento. Successivamente sono passata alla mia solita routine,solitamente composta da primer o comunque base trucco. La sera invece ho spesso usato poca crema idratante, mischiandola sul palmo della mano con una goccia o due di siero, massaggiando poi allo stesso modo il viso e il collo.
Prima di questo ho sempre (ovviamente) struccato bene il viso, utilizzando poi un tonico adatto al mio tipo di pelle, e passando solo allora all'applicazione del siero e della crema.
Vista la particolarità della consistenza trovo sia utile segnalare che la mia esperienza si è sviluppata sia in periodi dell'anno freddi, e sia con temperature più calde.

Cosa ne penso.
Dal momento che il mio viso non ama i prodotti troppo pesanti mi incuriosisce qualsiasi cosmetico identificato come siero.
Avevo già intuito la grande piacevolezza di utilizzo provando ad applicare una goccia di prodotto sul dorso della mano, ma allora non potevo immaginare quanto avrei realmente amato questo prodotto. Una consistenza piacevolissima sulla pelle, che si fonde perfettamente e si assorbe con un rapidissimo massaggio, anche molto superficiale. Ho apprezzato questo prodotto sia da puro che mischiato con un prodotto in crema, ma proprio per la consistenza leggerissima ho preferito usare questo siero da sola, anche se con l'aggiunta di una goccia di questo ho potuto apprezzare meglio anche prodotti la cui formulazione non mi era particolarmente gradita.
Il prodotto si presenta inoltre come un prodotto adatto a pelli sensibili e reattive, e non posso che confermare quanto riportato. Ho trovato questo siero delicatissimo, molto piacevole da usare sulla pelle, che ha coccolato per diverso tempo (ne basta infatti davvero poco per ogni applicazione), aiutandomi a lenire rossori o sensazioni di fastidio che talvolta ho dopo l'utilizzo di esfolianti, anche molto delicati, o dopo maschere e trattamenti simili. Un prodotto che dunque ho apprezzato a pieno, in ogni suo utilizzo (pur avendo ovviamente le mie preferenze in merito) e che suggerisco anche a chi magari per pigrizia o per poco tempo non ama massaggiare per troppo tempo i prodotti sul viso: il siero si assorbe infatti molto rapidamente senza lasciare sensazioni di unto o di pelle appiccicosa, in pieno inverno così come con temperature più primaverili.

Immagine dal sito www.biofficinatoscana.com - Clicca per ingrandire


L'inci.
La composizione di questo prodotto è stato un dettaglio che ho letto con molta attenzione.
Dopo l'acqua troviamo la glicerina, la cui presenza non si avverte in termini di sensazione di pelle appiccicosa a cui talvolta questo umettante porta se utilizzato in dosi abbondanti. Troviamo poi il Propanediol, ovvero un solvente su cui ho letto spesso discussioni che accendono dubbi sull'origine di questo, essendo per lo più prodotto da Mais Ogm, ma allo stesso tempo troviamo sui prodotti Biofficina Toscana la certificazione AIAB, i cui dettami non ammettono questi tipi di ingredienti. Ho quindi scritto direttamente all'azienda, che mi ha subito risposto che il Propanediol presente nei prodotti Biofficina Toscana non è ricavato da Mais Ogm (spesso impiegato per i costi molto più contenuti di lavorazione), così come riportato dal produttore che fornisce loro questa materia prima. Continuando con la lettura dell'inci troviamo poi il pantenolo e l'estratto di lievito di birra (Saccharomyces cerevisiae extract), un ingrediente che ho riscontrato più frequentemente negli integratori alimentari piuttosto che nei cosmetici, in cui apporta grandi benefici. Di seguito leggiamo il più utilizzato estratto di germe di grano ed estratto di fiori di calendula, ingrediente impiegato di frequente proprio per il trattamento delle pelli reattive e soggette ad arrossamenti per le sue proprietà lenitive e calmanti. Il sodio ialuronato, che si legge successivamente, è un ingrediente la cui consistenza mi ricorda molto proprio quella di questo siero e che dunque può essere utile come paragone per tutti coloro siano curiosi di capire meglio questo fattore. Di questo ingrediente sono note le proprietà: apporta idratazione e contrasta i segni di invecchiamento, risultando un ingrediente particolarmente efficace in caso di pelle particolarmente secca per la sua straordinaria capacità di trattenere acqua, rilasciandola  sulla pelle.
Gli estratti di fiordaliso, quello di camomilla e quello di malva sono altri attivi che, insieme a quello sopra citato, rendono questo prodotto un vero concentrato di ingredienti lenitivi.
Dopo il tocoferolo e la gomma xantana troviamo inoltre altri ingredienti utili per il benessere della pell, come per esempio la betaine (o betaina anidra, o trimetilglicina, idratante ed umettante), il Glyceril Oleate (emulsionante ed emolliente), o il Benzyl alcohol (conservante).


Spero con questo articolo di avervi fatto conoscere un prodotto che ho acquistato e utilizzato con grande soddisfazione, con cui mi sono trovata molto bene e che trovo perfetto per chi cerca un prodotto leggero e delicato, da arricchire eventualmente utilizzandolo in abbinata a creme più ricche e corpose. Complimenti dunque a Biofficina Toscana, per la straordinaria formulazione, e per il costante impegno!




                                                           



mercoledì 11 aprile 2018

The Real Balm: novità Antos 2018

Ciao a tutti,
oggi vi voglio parlare di un prodotto dell'azienda Antos Cosmesi che ho avuto modo di ricevere e provare in anteprima pochi giorni dopo l'annuncio del lancio di questo prodotto, che avverrà il 13 aprile 2018. Vi lascio QUA il link al sito di Antos, per poterla conoscere meglio.
Più volte vi ho parlato di questa azienda Ozzano Monferrato, che ripone in ogni singolo prodotto che formula le caratteristiche su cui è fondata l'azienda: semplicità ed essenzialità, creatività ed un'estrema cura di ogni dettaglio, dalle formulazioni alle confezioni, passando anche per le iniziative promosse dall'azienda, come le giornate in cui aprono il laboratorio al pubblico per far vivere a tutti gli interessati il clima che si respira in un laboratorio cosmetico, ed assistere allo stesso tempo alla creazione dei prodotti messi in commercio.
Oggi vorrei però concentrare tutta la mia attenzione su questo nuovo prodotto: The Real Balm, facendo un confronto con il precedente burrocacao presente nel catalogo dell'azienda, ormai fuori produzione.


Il paragone.
Pur essendo un prodotto non più in commercio (perchè sostituito appunto da The Real Balm) ho pensato che potesse essere interessante un paragone con il vecchio burrocacao della stessa azienda, che si vestiva di un pack uguale a quello dei rossetti. Le principali differenze che ho riscontrato sono state sull'effetto finale sulle labbra (il vecchio burrocacao risultava più lucido e visibile) e sull'odore, che in questo caso è presente, mentre nella vecchia versione non erano presenti fragranze e aromi. Se da una parte il nuovo The Real Balm ha un effetto discreto, non lucido culle labbra, che potrebbe risultare più piacevole sugli uomini, dall'altra parte troviamo in questo nuovo prodotto una profumazione dolce che non a tutti potrebbe piacere.
Come benefici sulle labbra entrambi hanno ottimi risultati: lo stick in foto della vecchia versione del burrocacao mi è stato regalato, dopo aver finito alla velocità della luce il primo stick!

Dopo queste breve indicazioni scopriamo però in maniera più approfondita The Real Balm.



Come si presenta.
Il prodotto si presenta come un classico stick per burrocacao, in plastica bianca in dose da 5,5 ml. Sopra vi è apposta l'etichetta che presenta uno sfondo verde scuro con scritte a contrasto bianche e dettagli argentati. Sulla parte frontale troviamo il nome del prodotto, sovrastato da una corona stilizzata, mentre sul retro possiamo leggere invece le indicazioni dell'azienda, l' INCI del prodotto e il PAO, di 24 mesi. Il numero di lotto è impresso a caratteri neri sulla base dell stick. All'interno il burrocacao si presenta come uno stick bianco, delicatamente profumato con note che ricordano quelle della vaniglia, senza aromi particolari. Il prodotto è già presente sul sito di Antos, ma attualmente non acquistabile. Sarà disponibile appunto a partire dal 13 aprile, venduto al prezzo di euro 3,49.


Come viene descritto / come si utilizza
L’azienda descrive The Real Balm come un balsamo labbra completamente vegetale, creato per esaltare e curare le labbra ogni giorno grazie alla sua formulazione derivata dai rossetti Antos e dall’esperienza dell’azienda in prodotti per le labbra. Protegge e lenisce senza lucidare ed è pensato anche per migliorare la resa e la durata del rossetti se utilizzato come base make up.


Come l’ho utilizzato
Un usato questo prodotto con costanza durante le vacanze pasquali, prevalentemente stendendolo sulle labbra nel corso della giornata, e di sera in un generoso strato prima di andare a dormire anche sul contorno labbra che ho spesso secco. Incuriosita dalla descrizione dell'azienda ho poi voluto metterlo alla prima anche come base make up. A volte ho effettuato prima un leggero scrub per rimuovere le pellicine in eccesso, mentre altre volte l'ho semplicemente applicato per poi stendere sopra il rossetto cremoso o liquido, o anche solo per definire il contorno labbra con una matita da sfumare poi verso l'interno, per un effetto curato ma più naturale.

Cosa ne penso.
Premetto che le mie labbra sono spesso secche, dunque utilizzo quotidianamente burro di cacao, e di notte anche burro di karitè puro. Per questo mio grande utilizzo di prodotti simili ho usato The real Balm con grande curiosità. La prima cosa che ho notato è stata la profumazione molto dolce, che personalmente trovo gradevole ma che a seconda dei momenti mi risulta leggermente fastidiosa (va sottolineato però che io non amo avere prodotti troppo profumati sempre sotto al naso, e che in generale preferisco altre note olfattive). Il prodotto si stende piacevolmente sulle labbra, che effettivamente risultano subito visibilmente curate e morbide, senza alcuna traccia di lucido, dettaglio che mi fa pensare a questo prodotto come adatto anche agli uomini. Non essendo uno stick particolarmente morbido va scaldato qualche attimo sulle labbra per far si che rilasci la giusta dose di prodotto, e una volta applicato mantiene le labbra morbide e curate per diverso tempo, ma ho preferito comunque riapplicarlo più volte perchè non si avverte quasi sulle labbra a differenza di molti altri prodotti (solitamente dalla consistenza più morbida), che sembrano quasi impastare.


Ho poi provato anche l'utilizzo come base per rossetto, indicazione che maggiormente mi incuriosiva. Solitamente uso il burro di cacao prima di truccarmi, applicato con abbastanza anticipo da far si che quando trucco le labbra questo non è quasi più presente superficialmente, rimuovendolo con un pezzo di carta se noto troppo prodotto ancora presente sulle labbra. In questo caso invece ho usato il burro di cacao appena prima: un leggero strato e subito dopo il rossetto. In questo caso mi è necessario fare una distinzione: il risultato è stato variabile a seconda del rossetto utilizzato. In caso di tinte, o di rossetti già molto scriventi e dalla consistenza più dura l'effetto finale è stato comunque buono, con labbra morbide e colorate in maniera uniforme, senza che il rossetto entrasse nelle pieghe delle labbra. Il rossetto non mi sembra sia durato di più il termini di applicazione, ma si è rovinato in maniera più "uniforme", e dunque risultando meno sgradevole alla vista anche se non più perfetto. Sui rossetti più morbidi, come gli stessi Antos, l'effetto invece non mi ha pienamente soddisfatta: il colore sembrava "spostarsi", fino ad uscire dal contorno labbra anche utilizzando delle matite per definire il contorno labbra. Un buon utilizzo è stato invece per me proprio con il solo utilizzo delle matite labbra. Dopo aver applicato il burrocacao ho steso la matita per definire le labbra e poi ho sfumato il colore leggermente verso l'interno, per rendere tutto più omogeneo. Questa è senza dubbio l'utilizzo che maggiormente mi è piaciuto, anche se prediligo usare The Real Balm come burrocacao quotidiano, da portare sempre con me (per la notte prediligo invece prodotti che persistono di più sulle labbra. 


Inci.
Antos porta da sempre avanti una filosofia di semplicità ed essenzialità, e anche in questo caso troviamo una formulazione ridotta al minimo indispensabile per rendere il prodotto ottimale e gradevole. Il primo ingrediente che leggiamo nell'inci il, il Vegetable Olus Oil, è un olio di origine vegetale che deriva dall'olio di palma e di cocco, che raramente h otrovato nei cosmetici utilizzati.
Successivamente troviamo un altro ingrediente che deriva dall'olio di cocco, ovvero il Caprylic Capric Triglyceride, e diverse cere e oli utili al benessere delle labbra, come l'olio di oliva e il burro di mango e di illipe. In particolare non conoscevo bene quest'ultimo burro, che viene utilizzato nei prodotti per le labbra come sostituzione del più noto burro di cacao. Quella di The Real Balm è come detto di una formulazione completamente vegana.


Spero di avervi fatto conoscere al meglio questo prodotto, che ho provato con tanta curiosità, e per cui ringrazio l'azienda Antos Cosmesi di avermi dato l'opportunità di provarlo in anteprima!
Vi suggerisco di seguire l'azienda in ogni suo canale, che cura e gestisce con grandissima attenzione. Su Instagram per esempio è appena uscita la comunicazione di un'altra novità 2018: il tonico alla rosa damascena della linea Giappone, di cui posso solo immaginare lo splendido profumo!

A presto, con il prossimo articolo!

                                            


venerdì 6 aprile 2018

Domus Olea Toscana: linea Undici

Ciao a tutti ragazzi,
in questo nuovo articolo vorrei parlarvi di una linea uscita ormai diversi mesi fa, di cui si trovano online già parecchi articoli ma su cui io non ancora non ho scritto nulla, dal momento che dopo Sana 2017 (evento in cui ho potuto conoscere meglio le referenze di cui si compone) ho acquistato alcuni pezzi della linea e mi sono dunque concentrata sulla prova di questi. Ora che sono prossima alla stesura degli articoli mi sono resa conto che si tratta di prodotti su cui c’è molto da dire, e preferisco dunque presentarci l’azienda e la linea in un articolo a parte.
Sto parlando dell’azienda Domus Olea Toscana, di cui lascio QUA il link per visitare il sito.


Italiana, a conduzione familiare e promotrice di aziende agricole locali: questa è Domus Olea Toscana, che produce da anni cosmetici biologici ricchi di principi attivi in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell'università di Firenze. La stessa azienda coltiva le piante da cui nascono gli estratti, promuovendo appunto i prodotti biologici delle aziende agricole locali e contribuendo così alla produzione di cosmetici validi sotto il punto di vista della formulazione ma anche per l'aspetto etico.
Cuore e mente dell’azienda sono due fratelli, Serena e Alessio Nizzoli, che nel 2008 stringono una collaborazione con chimici e cosmetologi che li porterà proprio alla nascita di Domus Olea Toscana Cosmetici, linea prodotta con l’utilizzo l’olio di famiglia e miele e cera d’api del Parco Nazionale di S.Rossore. Daranno vita alla prima linea cosmetica toscana che sceglie di utilizzare produzioni locali come ingredienti cosmetici, promuovendoli anche sotto il punto di vista alimentare.

Attualmente, Domus Olea Toscana è un’azienda apprezzatissima da coloro che cercano prodotti performanti e ricchi di attivi, che vengono impiegati in diverse linee per il benessere e la cura del corpo, del viso e dei capelli. Ogni prodotto dell’azienda è certificato AIAB.

Proprio alla cura del capelli è dedicata la linea Undici, che si propone di abbracciare tutte le esigenze che caratterizzano ogni tipologia di capello. 

Domus Ole Toscana ricorda infatti le tre tipologie di capelli (che ammetto, personalmente ignoravo totalmente):
- Lissotrichi: con sezione del fusto tonda, spessi e lisci. Tipici della razza asiatica e dei nativi americani;
- Cimotrichi: con spessore del fusto ovale, spessore medio e spesso ondulati. Tipici degli europei.
- Ulotrichi: con sezione piatta, sottili, con ricci a spirale molto chiusa. Tipici delle etnie con pelle scura.

Questa linea si rivela adatta ad ogni tipologia di capello, con una particolare attenzione per capelli ricci, crespi e fragili. La particolarità dei prodotti che compongono la linea Undici è che sono pensati per la tecnica a strati. Ogni cosmetico presente contiene infatti la foglia d’olivo, le undici piante toscane da cui l’intera linea prende il nome, e le fitocheratine, caratteristica che permette dunque, qualsiasi prodotto si utilizzi, un apporto costante e prolungato nel tempo di questi attivi, i cui risultati si stratificheranno dopo ogni singolo utilizzo, con un effetto a lungo termine di capelli visibilmente più sani, forti e luminosi.


Immagini dal sito domusoleatoscana.com - Clicca per ingrandire
Il primo dubbio che però mi è sorto ascoltando la spiegazione di Serena è stato riguardante la praticità di utilizzo e di scelta, tra i tanti prodotti che compongono la linea. In realtà l’azienda non ha sottovalutato questo aspetto, e ha guidato il consumatore con un semplice sistema a colori.
I prodotti la cui grafica riporta il colore azzurro/blu sono adatti a cute e capelli da normale a seborroici, quelli rosa/lillà sono indicati per cute e capelli da normale a secchi, mentre il viola scuro viene indicato per le cuti più sensibili. L’alluminio invece viene indicato per utilizzare i prodotti che è possibile utilizzare indipendentemente dalla propria tipologia di capelli e cute, perché adatti a tutti. 
L’azienda ricorda comunque un principio che io reputo sempre valido: ottimo affidarsi su prodotti che sembrano pensati per la nostra tipologia di cute, capelli o pelle che sia, ma in maniera elastica, senza fermarsi a quelli solo perché l’etichetta ce lo indica, valutando e provando magari anche altri prodotti per capire come reagiscono in base alle nostre esigenze. Nella sezione “Consigli per la scelta dei prodotti” è possibile comunque trovare delle utilissime indicazioni riguardante i prodotti, con distinzione sulla base dei vari tipi di capelli e cute. Basterà quindi identificare la tipologia a cui si appartiene per avere i suggerimenti dell’azienda personalizzati, sia per la detersione che per lo styling. Trovo questa sezione particolarmente accurata e utile, che ho ricevuto anche in formato cartaceo a Sana 2017.

La linea si compone di:

Prodotti da risciacquo.

- La Maschera pre trattante intensiva per squilibri del cuoio capelluto, ottima per trattare vari squilibri come forfora, prurito, dermatiti, arrossamenti, secchezza psoriasi e temporanea caduta eccessiva di capelli. A pH fisiologico 4,8, questa maschera non contiene granuli, dunque agisce unicamente grazie agli ingredienti contenuti. Euro 4,50 per 25 ml di prodotto.

Immagini dal sito domusoleatoscana.com - Clicca per ingrandire

- Gli shampoo micellari per cute seborroica, per cute sensibile e lavaggi frequenti e infine lo shampo crema micellare ristrutturante antietà, che non necessitano di essere diluiti prima dell’uso per non limitare il loro potere lavante già molto delicato, e non diminuire l’apporto di attivi con l’uso.
Euro 16,00 per 200 ml di prodotto.

Immagini dal sito domusoleatoscana.com - Clicca per ingrandire

- Il Co-wash balsamo lavante micellare, ideale per lavaggi frequenti, deterge molto delicatamente i capelli lasciandoli allo stesso morbidi morbidi e condizionati. Con un potere lavante minore rispetto ai classici shampoo, motivo per cui può essere utile effettuare un primo lavaggio con uno shampoo micellare, e successivamente usare il co-wash anche per condizionare e ammorbidire.
Euro 16,00 per 200 ml di prodotto.

Prodotti con o senza risciacquo.

- Il balsamo 3 in 1 e la maschera 3 in 1 sono ottimi come impacco pre o post shampoo, per districare, idratare oppure per proteggere i capelli se usati prima dell’asciugatura.
Euro 16,00 il balsamo / euro 18,00 la maschera, entrambi in dose da 200 ml di prodotto.

Immagini dal sito domusoleatoscana.com - Clicca per ingrandire

Prodotti Leave In.

- I nutrisieri per cute e capelli, formulati nella versione per cute seborroica e per cute normale e secca, che nutrono il bulbo pilifero, favoriscono la crescita di un capello sano e agiscono sugli squilibri del cuoio capelluto.
Euro 19,00 per 100 ml di prodotto.

Immagini dal sito domusoleatoscana.com - Clicca per ingrandire

- I chiudiscaglie, che si distinguono in balsamo spray e crema, studiati per chiudere le scaglie del capello dopo aver applicato i principi funzionali, che vengono così trattenuti. Ripristinano il giusto pH e avvolgono il capello proteggendolo.
Euro 16,00 la crema / euro 15,00 il balsamo spray, entrambi in dose da 100 ml di prodotto.

Immagini dal sito domusoleatoscana.com - Clicca per ingrandire

- Il tonico spray  volumizzante, per idratare e donare volume alla chioma. Se usato in quantità maggiore, in combinazione con il calore del phon, può essere usato anche come lacca, che fissa senza appiccicare le ciocche.
Euro 12,00 per 100 ml di prodotto.
Immagini dal sito domusoleatoscana.com - Clicca per ingrandire

- La crema attiva ricci disciplinante elastica e il Nutri Gel disciplinante elastico anti-crespo. Due prodotti dai finish diversi per lo styling, utili al tempo stesso per continuare ad apportare sostanze funzionali.
Euro 16,00 la crema attiva ricci / euro 13,00 il nutrigel, entrambi in dose da 125 ml di prodotto.

Immagini dal sito domusoleatoscana.com - Clicca per ingrandire
- La crema-olio, ovvero una crema che si trasforma in olio se scaldata tra le mani, che apporta nutrimento ed idratazione.

Immagini dal sito domusoleatoscana.com - Clicca per ingrandire

Come è possibile notare si tratta di una linea estremamente strutturata, i cui prodotti che la compongono sono pensati e finalizzati a particolari esigenze e preferenza, ma rimanendo comunque ottimi anche per sperimentare personalmente diverse combinazioni. Ci sarebbe un mondo dietro ciascuno di questi cosmetici, motivo per cui ho deciso di fornirvi solamente alcune delle informazioni recuperate dal sito, che non si risparmia in spiegazioni e domande frequenti. Anche il servizio clienti è pronto a rispondere ad ogni vostro dubbio sulla linea Undici e sugli altri prodotti. Vi ricordo che è possibile acquistare sia dai rivenditori che sul sito, che effettuata spedizioni al prezzo di euro 6,90 per ordini di importo fino ad euro 24,99, ribassate ad euro 4,99 fino ad importi di euro 4,99, e gratuite al di sopra.

Spero con questo articolo di avervi fatto conoscere meglio Domus Olea Toscana e nello specifico la linea Undici, di cui vi parlerò anche nei prossimi articoli per quel che riguarda alcuni prodotti da me acquistati e provati, che potete già vedere in foto!



A presto, con le mie impressioni su questi prodotti! 

                                              



lunedì 26 marzo 2018

Bagnodoccia Antiossidante Quantic Licium

Ciao a tutti, in questo nuovo articolo vorrei farvi conoscere un'azienda che ho avuto modo di conoscere in occasione di Sana 2017, evento in cui sono stata invitata presso il loro stand.
Sto parlando di Quantic Lucium, una giovane azienda di Lucca composto da due imprenditrici toscane, Martina e Francesca, già immerse nel campo della cosmesi lavorando in una bioprofumeria. Di questa azienda ho avuto modo di provare il Bagnodoccia Antiossidante con frutti di bosco e limone, ma diversi sono i prodotti che l'azienda propone.


Quantic Licium nasce con il desiderio di entrare nelle case dei consumatori con prodotti performanti adatti a tutti e con prezzi accessibili. A mio parere, per quello che ho avuto modo di vedere e per il prodotto che ho utilizzato ci riesce perfettamente, creando un filo ("licium", appunto), che collega le necessità quotidiane ad uno stile di vita sostenibile.


Nel 2016 l'azienda propone 9 referenze: un detergente purificante, un detergente riequilibrante per pelli sensibili, un detergente intimo, uno shampoo doccia, un bagno doccia, una crema corpo, Un balsamo per capelli, una crema mani e un trattamento per unghie, tutti certificati AIAB.
Vi lascio QUA il link al sito, in cui è possibile leggere le schede tecniche complete di inci di ogni singolo prodotto, che Martina e Francesca propongono in diversi formati per incontrare le esigenze di tutti. Cliccando su formato di proprio interesse si viene infatti rimandati al sito Tiare srl, le cui spese di spedizione sono di €6,50 fino ad un importo di spesa di €35,00, €4,50 per ordini fino a €50,00 e gratuite al di sopra. Il sito accetta pagamenti con paypal, Postepay e bonifico bancario, con spedizioni in Italia con tempistiche di 24/48h.

I prodotti allo stand Quantic Licium a Sana 2017

Diversi sono però i rivenditori di questo marchio, che riassumo nell'immagine e di cui vi lascio i link dei siti o gli indirizzi nel caso di negozi fisici.

Clicca sull'immagine per ingrandire

Rivenditori online (clicca sul nome per visitare il sito di ciascuno shop):


Rivenditori fisici:

Natura e Bellezza: Piazza Giuseppe Garibaldi 7/a Lonigo
Pianobio Parafarmacia: via Vignola 24, Somma Lombardo
Magie di Sapone: via Olimpiadi 13, Vigodarzere
Farmakos Ponsacco: via Rospicciano, 1 Ponsacco
La Casa del Fiordaliso: via Guerrazzi 24/26, Pontedera
L’Elefante Bianco: via Olevano Romano 223, Roma
Tiaré Pisa: Via San Martino 15, Pisa
Tiaré Bio Eco Cosmesi: via Mordini 9/11, Lucca


Ma passiamo ora a parlare del prodotto che ho provato, una vera coccola sotto diversi punti di vista.

Come si presenta.
La versione che ho ricevuto io a Sana 2017 di questo bagnodoccia è il formato minore, da 75 ml, ed è acquistabile al prezzo di euro €4,90. Si tratta di un tubetto di plastica morbida simile a quello solitamente usati per i dentifrici, con apertura a scatto. La versione da 250 ml costa invece €8,80, mentre il flacone con dispenser da 1000 ml è venduto ad €14,90.


Il flacone è stampato con un motivo rigato a contrasto bianco e fuxia (in questo caso, ogni prodotto ha il proprio colore caratteristico), con il logo dell'azienda alla base della grafica. Sul retro troviamo la descrizione del prodotto in doppia lingua italiano-inglese, con i consigli d'uso e le avvertenze. Successivamente leggiamo l'inci, le indicazioni dell'azienda, la dose e il codice a barre, con i loghi delle certificazioni (il prodotto è interamente vegano), in cima il numero di lotto impresso. Il prodotto all'interno si presenta come un fluido trasparente, non troppo liquido, con un profumo che ho subito amato: un mix tra frutti di bosco e note olfattive acidule, agrumate, date dal limone.

Come viene descritto/come si utilizza
L'azienda indica questo bagnodoccia come un prodotto che detergente delicatamente rispettando l'equilibrio della pelle anche sensibile, i cui estratti (di lampone, di camomilla e di malva) lo rendono anche un prodotto antiossidante, lenitivo e protettivo. Si utilizza diluendo una piccola quantità di prodotto in acqua e poi risciacquando accuratamente.


Come l'ho utilizzato. 
Nonostante io sia dotata di vasca a casa ho preferito utilizzare questo prodotto direttamente sulla spugna, o massaggiandolo sulla pelle direttamente: usando piccole dosi per volta ho potuto utilizzarlo facilmente senza sprechi, lavando bene tutte le zone del corpo. Mi è capitato in alcuni casi di utilizzarlo anche come parte cremosa per rendere più piacevole scrub e prodotti esfolianti privi di parte acquosa nella confezione.



Cosa ne penso.
La cosa che mi ha subito colpito di questo prodotto è stata proprio la profumazione: non amo particolarmente le note dei frutti di bosco, ma questo mix con il limone ha fatto si che io apprezzassi subito il prodotto, in cui ho avvertito le note olfattive che tanto amo. Sulla pelle il prodotto si è rivelato piuttosto delicato, ma devo precisare che difficilmente sono particolarmente sensibile a prodotti simili, che invece si fanno sentire dopo il lavaggio lasciandomi spesso la pelle secca soprattutto sulle zone delle gambe e delle braccia. In questo caso non ho riscontrato problemi simili, che comunque ultimamente ho in maniera molto limitata trattando quotidianamente la pelle con prodotti idratanti e nutrienti. Sulla pelle alla fine si avverte un profumo molto delicato, non particolarmente persistente, ma molto piacevole proprio perchè non troppo forte. 
Anche come parte cremosa per esfolianti si è rivelato un prodotto utile, anche se solitamente prediligo formulazioni più dense e corpose per questo tipo di utilizzi, che comunque sono piuttosto rari e riservati ad esfolianti particolarmente "forti".

Clicca per ingrandire - Foto da www.quantic-licium.bio

Inci.
L'inci di questo prodotto inizia, ovviamente, con l'acqua, e continua con i tensioattivi presenti: Sodium Cocoyl Sarcosinate, Cocamidopropyl Hydroxysultaine (dal potere irritante davvero bassissimo se abbinato, come in questa formulazione, alla Cocamidopropyl betaine), e infine il Coco Glucoside e Glyceryl Oleate, apprezzato per la grande delicatezza.
Troviamo poi tra gli ingredienti il cloruro di sodio (Sodium Chloride), apprezzato in prodotti simili come viscosizzante.  Diversi sono poi gli estratti contenuti: di lampone, di frutti di bosco, di camomilla e di malva, con proprietà antiossidanti, lenitive e protettive. Altri ingredienti contenuti sono poi il limone, la glicerina, la fragranza e il conservante.

Io e Francesca, con il trattamento per unghie e il balsamo per capelli Quantic Licium

Spero che questo breve articolo possa essere utile a qualcuno, per conoscere meglio questa giovane azienda composta da donne dinamiche e super disponibili, con cui ho avuto il piacere di scambiare una bellissima chiacchierata a Sana 2017 davanti a tutti i prodotti Quantic Licium, e che ringrazio ancora per l'opportunità e per la disponibilità!

                                            

lunedì 19 marzo 2018

Gyada Cosmetics: shampoo modellante e shampoo ultra delicato

Ciao a tutti, oggi vorrei parlarvi di due prodotti che ho avuto modo di utilizzare ultimamente dell'azienda Gyada Cosmetics, che già conosco per diverse altre referenze. Per chi non conoscesse l'azienda invito a visitare il sito ufficiale a QUESTO link, in cui si trovano tutti i prodotti e maggiori informazioni di questa giovane azienda di Catania che propone prodotti interamente dedicati alla cura dei capelli, con ingredienti selezionati, formulazione interamente vegane e pakaging curati e ricercati. Per chi volesse acquistare i prodotti Gyada Cosmetics è possibile farlo attraverso il sito ufficiale dell'azienda, oppure attraverso i numerosi rivenditori autorizzati visibili nell'apposita sezione sul sito.
Dopo aver utilizzato diversi prodotti come maschere, cristalli liquidi, spray di vario tipo e altro ancora (vi lascio in fondo i link a questi post), vi presento gli ultimi due shampoo lanciati dall'azienda: lo Shampoo Ultra Delicato per lavaggi frequenti e cuti sensibili e lo Shampoo Modellante Ricci per capelli ricci e mossi.


Come si presentano.
Entrambi i prodotti sono confezionati nel medesimo flacone bianco, in dose da 250 ml, con plastica stampata e dunque senza alcuna etichetta. Le indicazioni impresse sul flacone, che ho notato non scoloriscono con l'utilizzo, riportano gli ingredienti, la descrizione del prodotto con i consigli d'uso, le indicazioni sull'azienda, l'indicazione del Pao (6 mesi), il codice a barre è il numero di lotto. I due prodotti si contraddistinguono nella grafica per i disegni e i colori utilizzati. Nel caso dello shampoo ultra delicato troviamo un motivo molto semplice di linee oblique di colore azzurro, mentre per lo shampoo modellante per ricci il colore dominante è il rosso, che ritroviamo sul flacone in linee tondeggianti .

Grafica dello shampoo Ultra-Delicato
Grafica dello shampoo Modellante Ricci
Entrambi i prodotti sono a parere mio piuttosto densi, di colore trasparente (quello modellante per ricci leggermente lattiginoso), mentre l'odore non mi fa impazzire in nessuno dei due prodotti, seppur io li utilizzi comunque senza grosse difficoltà. Trovo che in particolare che lo shampoo modellante abbia un profumo piuttosto forte ed artificiale, che ricorda molto quello di diversi altri prodotti della linea (come la crema modellante di styling). Lo shampoo ultra delicato invece trovo abbia note olfattive più delicate, anche se simili pur essendo di minore intensità. Il prezzo, per entrambi i prodotti, è di euro 8,90.

Come vengono descritti / come si usano.
Lo shampoo ultra delicato è pensato per la detersione dei capelli sottoposti a lavaggi frequenti, con cute sensibile, risultando quindi perfetto per un utilizzo quotidiano. Lo shampoo modellante per capelli ricci invece è pensato per la detersione dei capelli ricci o mossi che necessitano di un'azione disciplinante ed elasticizzante: questo shampoo promette volume alle radici e morbidezza alla chioma. Per entrambi i prodotti l'azienda consiglia di prelevare una piccola quantità di prodotto e massaggiarlo sulla cute, eventualmente diluendolo per aumentarne la delicatezza e il potere schiumogeno. In caso di capelli grassi o di lavaggi frequenti lo shampoo ultradelicato viene consigliato in alternanza con lo shampoo purificante della stessa azienda, mentre per lo shampoo modellante ricci viene suggerita l'azione combinata della mousse capelli o della crema modellante ricci, prima di procedere con l'asciugatura.


Come li ho usati.
Ho utilizzato entrambi i prodotti sia da puri, prelevando direttamente dal flacone, sia mischiandoli con acqua o idrolati, tentando anche l'utilizzo con gel di Goon Katira. In entrambi i casi mi sono stupida della differenza: il prodotto utilizzato puro sembrava completamente diverso rispetto a quello diluito. Una quantità di schiuma pressochè nulla, pur avendo i capelli ben bagnati, rendeva difficoltoso l'utilizzo della giusta quantità di prodotto, senza eccedere nelle dosi. Ho unito quantità differenti di acqua, arrivando però come sempre ad un rapporto pari a più o meno 1:1. Avrei potuto utilizzare anche più acqua, essendo questi shampoo piuttosto densi, ma non amo prelevare prodotti simili troppo liquidi dopo averli diluiti, quindi ho preferito mantenermi su queste proporzioni.
Sono stati dunque prodotti che ho comunque utilizzati sempre diluiti, dopo averli provati un paio di volte ciascuno da puri. Come sempre, prelevo piccole dosi di prodotto per volta, distribuendole nelle varie zone della testa con un leggero massaggio: per questo amo i prodotti con fori di uscita così piccoli, facilmente dosabili.


Cosa ne penso.
Entrambi i prodotti hanno a parere mio un discreto potere pulente, molto simile vista la composizione (di cui vi parlerò al punto successivo). Trovo siano piuttosto piacevoli da massaggiare sulla cute, soprattutto la versione ultra delicata che mi disturba meno avendo una profumazione più leggera. Dopo aver lavato i capelli ho riscontrato le lunghezze e la cute ben pulite, ma non ho particolarmente gradito l'effetto sulle lunghezze dei capelli durante l'atto del lavaggio: non mi aspetto di certo un potere districante da uno shampoo, ma mi sembrava che durante questa operazione i capelli si annodassero quasi più facilmente rispetto all'utilizzo di altri prodotti.


 Come indicato in precedenza trovo che siano prodotti validi se utilizzati diluiti, mentre mi sono trovata piuttosto male lavando i capelli con il prodotto puro. Ero particolarmente curiosa di provare la versione modellante ricci, che ho valutato sia senza prodotti di styling, che abbinato alla crema per lo styling della stessa azienda. Non ho riscontrato alcun potere modellante sui miei ricci, promessa su cui ammetto ero già piuttosto scettica: a prescindere dal prodotto utilizzato dopo, e da come io abbia lavato i capelli, questi si sono rivelati i miei soliti ricci, piuttosto definiti anche dopo il lavaggio a capelli bagnati, ma comunque non diversi rispetto al solito. Tra i due ho preferito anzi la versione di shampoo ultra delicata, se non altro per il profumo molto più leggero, che rimane meno sui capelli (lo shampoo modellante ricci si avverte anche dopo, con note olfattive a me non troppo gradite).


L'inci.
Il potere pulente molto simile che ho riscontrato in questi shampoo è dato dal fatto che il mix di tensioattivi contenuto è il medesimo. Troviamo infatti in entrambi i casi la Cocamidopropyl beteine, il Sodium Lauroyl Sarcosinate, il Lauryl Glucoside e il Disodium Cocoamphodiacetate: si tratta di tensioattivi frequentemente utilizzati in cosmesi in quanto ben tollerati dalla pelle.


A contribuire poi alla delicatezza della formulazione finale troviamo diversi altri ingredienti: nel caso dello shampoo modellante possiamo leggere la presenza dell'aloe, dell'estratto di camelia e di calendula, oltre a quello di arnica e di bardana, utili alla crescita dei capelli per prevenire il diradamento.
L'olio di argan è inoltre un ottimo ingrediente per la crescita e il benessere dei capelli, che anche se in un prodotto a risciacquo agisce per meno tempo rispetto ai balsami o a trattamenti come maschere e impacchi contribuisce comunque in tal senso grazie all'utilizzo ripetuto e costante di prodotti che lo contengono. Dovrebbe essere questo, secondo la scheda dell'azienda, a contribuire all'effetto modellante lasciando la chioma morbida e disciplinata.

Immagine da gyadacosmetics.com - Clicca per ingrandire

La presenza dell'aloe è in comune anche con lo shampoo ultra delicato, che contiene anche estratto di camomilla e di calendula proprio a potenziare l'effetto lenitivo e l'azione delicata del prodotto.
Altri ingredienti in comune tra le due versioni di shampoo sono il Tetrasodium Glutamate Diacetate, (un chelante il cui nome ricorda il ben più temuto ed inquinante TetrasodiumEdta, ma che al contrario di questo non ha un tale impatto ambientale ed è infatti usato di frequente in prodotti simili) e il Sodium PCA, che viene utilizzato nei prodotti per capelli al fine di mantenere l'idratazione, grazie alla sua azione umettante ed igroscopica. Il sistema conservante di entrambi è costituito da sodio benzoato e potassio sorbato, e anche il Benzyl Alcohol ha potere conservante, oltre ad essere naturalmente presente in alcuni oli essenziali ed impiegato come solvente. 
In entrambi i casi i due prodotti presentano aggiunta di profumo.



Spero con questo articolo di avervi fatto conoscere questi due prodotti, che ho ricevuto insieme  al balsamo anticrespo e al balsamo volumizzante: questi saranno altri prodotti di questa azienda di cui vi parlerò nei prossimi articoli, quindi rimanete sintonizzati!

Vi ricordo le recensioni già pubblicate su questa azienda:


IN QUESTO LINK trovate le mie impressioni sullo shampoo anticrespo, lo shampoo volumizzante, lo shampoo purificante e la mousse per capelli.


IN QUESTO LINK trovate le mie impressioni sulla crema modellante ricci, sulla maschera nutriente, sullo spray anticrespo e sullo spray volumizzante, e infine sui cristalli liquidi.


Ringrazio come sempre l'azienda Gyada Cosmetics per darmi la possibilità di provare i prodotti ad ogni uscita, e ringrazio anche voi che mi seguite sempre più numerosi su Facebook e su Instagram!