Flower 58

domenica 15 luglio 2018

Maschera Viso Gel Multivitaminica Bioteko

Ciao a tutti,
oggi vorrei parlarvi di Bioteko, una giovane azienda umbra che propone diverse linee cosmetiche basate sui principi della fitoterapia, nel cui laboratorio vengono prodotti con attenzione cosmetici (e non solo) di diverse linee, tutti rigorosamente senza siliconi, parabeni, petrolati e con una scelta accurata delle materie prime e degli ingredienti inseriti, come indicato dai dettami AIAB (l'Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica). Ho ricevuto qualche tempo fa tre prodotti di questa azienda, ma oggi vi parlo del primo, quello che mi ha subito colpito maggiormente, ovvero la Maschera Viso Gel Multivitaminica Illuminante della linea Officina Umbra.


domenica 1 luglio 2018

Scrub per cuoio capelluto Alkemilla

Ciao a tutti, in questo articolo vorrei parlarvi dello scrub per cuoio capelluto di Alkemilla, della linea H-Hair. Ho acquistato questo prodotto ormai diverso tempo fa, testandolo in diverse occasioni e utilizzi e sono pronta ora a presentarvi un quadro piuttosto preciso della mia esperienza in merito.


Molti di voi già conosceranno Alkemilla, azienda che negli anni ha ampliato e migliorato il proprio catalogo di prodotti arrivando a proporre make-up, prodotti per il viso, per i capelli, per il corpo e materie prime. Attualmente l'azienda dispone dunque di un catalogo fornito e completo, certificato AIAB, in continuo ampliamento e miglioramento.
Il sito dell'azienda, di cui vi lascio il link QUA, è anche rivenditore dei prodotti: le modalità di pagamento permesse sono sono carta di credito, bonifico bancario anticipato, PayPal e contrassegno. Le spedizioni ammontano ad euro 4,99 per ordini fino a €38,00, gratuite al di sopra. Qualora voi invece desideriate acquistare il prodotto tramite rivenditori il sito presenta, in basso nel sito, la sezione Dove acquistare in cui è visibile l'elenco degli e-commerce e negozi fisici che trattano il marchio.


Come si presenta.
Il prodotto è confezionato in un flacone di plastica nera lucida con scritte a contrasto nere stampate. Contiene 150 ml di prodotto e il tappo, con chiusura a scatto, permette un comodo dosaggio sia grazie alla giuste dimensioni del foro di uscita e sia per la densità del prodotto. Sulla parte frontale troviamo il nome del marchio con la linea e la tipologia di prodotto, sul retro leggiamo invece l'elenco degli ingredienti, il loghi di certificazione, riferimenti dell'azienda, il Pao (di 6 mesi). Il numero di Lotto del prodotto è impresso in cima sulla confezione. Il prodotto viene venduto al prezzo di €12,90.
Il prodotto si presenta come una crema piuttosto densa di colore bianco, cremosa e che non presenta a primo impatto parti esfolianti, che si avvertono invece distribuendo il prodotto tra le mani. L'odore è molto fresco, con note dolci pure rimanendo mentolato, quasi balsamico.


Come viene descritto / Come si utilizza.
Il prodotto viene descritto come un innovativo scrub pensato per il cuoio capelluto. Rimuove gli accumuli di impurità come polvere, pelle morta e residui di shampoo, nutrendo in profondità il capello. Lo Scrub Alkemilla contiene proprietà protettive e lenitive, inoltre i microgranuli e l'acido glicolico garantiscono l'esfoliazione meccanica ed enzimatica che aiuta a liberare i pori facilitando la corretta ossigenazione dei bulbi.
L'azienda suggerisce di applicarlo dopo lo shampoo sui capelli umidi, massaggiando con i polpastrelli per far lavorare i microgranuli contenuti nel prodotto. Dopo aver lasciato in posa per 5 minuti è necessario risciacquare con abbondante acqua.

Come l'ho utilizzato.
Ho usato questo prodotto con diverse modalità, incominciando proprio così come descritto dall'azienda stessa. Ho lavato i capelli con uno shampoo delicato e dopo aver tolto tutto il prodotto e la schiuma ho strizzato le lunghezze dei capelli per rimuovere l'acqua in eccesso. Ho quindi prelevato una dose di prodotto che mi sembrava sufficiente, aggiungendone poi successivamente una piccola noce e, dopo averlo distribuito tra le mani ho iniziato a massaggiare la testa, senza preoccuparmi di sporcare anche le lunghezza dei capelli. Ho poi risciacquato abbondantemente dopo aver lasciato per qualche minuto il prodotto in posa.


Ho usato questo prodotto allo stesso modo anche dopo l'applicazione di hennè ed erbe tintorie, o usandolo come pre-shampoo. Mi è capitato inoltre di usare questo scrub anche come lavaggio alternativo, usandolo quindi per detergere la cute e stendendolo in piccola dose anche sulla lunghezza, per evitare di dover aggiungere balsamo.


Cosa ne penso.
Prima che provare questo scrub non avevo mai usato prodotti simili commerciali e la mia esperienza con scrub per cuoio capelluto si limitava a prodotti estemporanei fatti in casa. Non avevo dunque termini di paragone ma ho acquistato questo scrub con molta curiosità, senza rimanere delusa. La prima cosa che ho notato è che l'odore, il mix tra balsamico e dolce diventa decisamente forte durante l'utilizzo, quasi provocando bruciore agli occhi. Si è trattato di una reazione che mi ha sorpresa e colta impreparata, ma conoscendo questa peculiarità sono arrivata pronta gli utilizzi successivi, tenendo gli occhi ben chiusi e dunque riscontrando l'esperienza meno traumatica. I microgranuli sono molto sottili ma si avvertono durante il massaggio sulla cute, che va effettuato con cautela in quanto possono creare qualche fastidio se eccessivamente energico. Anche io ho riscontrato questo problema: la prima volta notando i granuli così sottili ho sfregato troppo energeticamente e nei momenti immediatamente successivi al lavaggio ho avvertito qualche bruciore, che si è attenuato poi spontaneamente. Ho quindi capito che non dovevo considerare questo prodotto come uno scrub, ma come una semplice crema da massaggiare delicatamente su tutta la testa. Usandolo in questo modo ho riscontrato ottimi risultati: la cute risulta pulita e molto fresca, e anche i capelli sembrano giovarne presentando un buon volume. 


Meno soddisfacente è stato l'utilizzo pre shampoo, non avvertendo la cute particolarmente pulita, mentre trovo assolutamente furbo e comodo l'uso del prodotto dopo impacchi con erbe, tintorie e non: in questo modo mi risulta più facile rimuovere le ultime particelle di polvere ancora presente sulla cute, pulendola a fondo. Una nota particolarmente positiva che ho notato è inoltre il fatto che dopo il suo utilizzo non necessità di balsamo, se massaggio questo prodotto anche sulle lunghezze: districa e ammorbidisce perfettamente, così da risultare perfetto anche come lavaggio alternativo in caso di cute o capelli non particolarmente sporchi con prodotti.


Non a caso ho usato molto volentieri questo prodotto in estate, sia per la freschezza e sia perchè desiderando lavare i capelli più spesso ho molto apprezzato questi metodi alternativi.
Nel complesso trovo quindi questo prodotto decisamente comodo e apprezzabile per la mia esperienza, non sostituibile con il classico balsamo e zucchero preparato in casa.
Una bella scoperta che probabilmente riacquisterò!


Inci.
L'inci di questo prodotto è un aspetto che mi ha molto incuriosito.
Come immaginavo presenta un ottimo condizionante, il Behenamidopropyl dimethylamine, che riscontriamo dopo l'acqua e dopo l'alcool cetilstearilico. La sua presenza nel prodotto è evidente: conferisce pettinabilità e diminuisce la carica elettrostatica, rendendoli morbidi e voluminosi.
La formulazione presenta poi diversi estratti: di lino, di lampone, di limone, di cocco, di ribes nero, di mirtillo, di mango e di passiflora. Un prodotto dunque che non si limita solamente ad esfoliare, ma crea un mix di proprietà utilissime alla salute di cute e capelli. Il pantenolo limita inoltre la secchezza dei capelli, mentre il mentolo fortifica e rinvigorisce i capelli (oltre a creare il freschissimo effetto sopra descritto). 


Spero con questo articolo di avervi fornito qualche indicazione utile per valutare questo acquisto, che io ho atteso per lungo tempo per cause di forza maggiore: appena uscito è andato sold out dopo pochissimo tempo in diversi siti! Ma controllate su più siti o acquistatelo direttamente dall'azienda: trovo che questo Scrub per cuoio capelluto sia così particolare che vada almeno provato per farsene un'idea personale: potrebbe nascere un amore!


                                           

lunedì 25 giugno 2018

Gyada Cosmetics: acque micellari Renaissance

Ciao a tutti,
in questo post vorrei raccontarvi la mia esperienza con la linea Renaissance di Gyada Cosmetics, uscita a fine marzo dopo un periodo di grande attesa per tutti coloro che non sapevano che cosa aspettarsi dopo i prodotti per capelli. Ho deciso di parlarvi in due articoli distinti delle tipologie di prodotti sviluppati in tre diverse tipologie: in questo articolo vi presenterò infatti le acque micellari.


Ma prima, una presentazione della linea che sarà comune ad entrambi gli articoli.

Renaissance si ispira al periodo del Rinascimento,  periodo in cui l'uomo viene messo al centro dell'universo in tutta la loro umanità fatta di difetti e debolezze ma anche di una straordinaria bellezza che porta sempre ad un periodo di rinascita. E proprio per rinascere così come la natura ci ha creato Renaissance propone sei prodotti così suddivisi:
  • 3 Acque Micellari per pelli impure, sensibili o mature;  
  • 3 Gel Detergenti Micellari per pelli impure, sensibili o mature.
Tutti i prodotti sono certificati AIAB, Cruelty Free e Nickel Tested, disponibili sul sito di Gyada Cosmetics a QUESTO link, che rivende al pubblico con spese di spedizione di euro 6,90, gratuite al di sopra di euro 29,90. Gli ordini (che vengono spediti dopo 24/48 ore dalla ricezione), possono essere pagati attraverso contrassegno o paypal/carta di credito/carta ricaricabile. In alternativa alla voce Rivenditori sono disponibili tutti i nomi dei siti e negozi che trattano il marchio.


LE ACQUE MICELLARI


Come si presentano.
Le tre acque micellari sono contenute in flaconi di plastica trasparente in dose da 500 ml, con foro di uscita piuttosto piccolo e apertura a scatto. Le scritte sono stampate direttamente sulla confezione. Il colore principalmente utilizzato nelle scritte è il nero, ma le tre tipologie si differenziano nei colori, uguali anche nei corrispondenti gel micellari.

Quella per pelle impura presenta motivi grafici azzurri.


Quella per pelle sensibile ha come colore distintivo il color corallo.


Mentre quella per pelle matura si veste di colore giallo.


In cima, frontalmente, troviamo il nome dell'azienda con le indicazioni principali del prodotto, mentre sul retro leggiamo l'elenco degli ingredienti, la descrizione del prodotto e i consigli d'uso, il tutto in doppia lingua italiano-inglese. In basso (sotto ai recapiti dell'azienda) troviamo i loghi di indicazione di prodotto Cruelty Free, Nickel Tested, Vegan, la certificazione AIAB e il lotto di produzione. A lato è presente il codice a barre e il PAO (6 mesi).


I tre prodotti hanno consistenza al pari dell'acqua, leggermente schiumosa, con colori che variano leggermente a seconda del tipo: quella purificante è completamente trasparente, mentre quelle lenitiva e antiage presentano (in ordine) colorazioni gradualmente più intense che virano verso il giallo. La profumazione è, nel caso di quella purificante, erbacea e balsamico, molto fresco. La versione lenitiva è invece neutra, senza aggiunta di fragranze, mentre quella antiage trovo abbia note piuttosto dolci, pur rimanendo delicate.
Il costo delle acque micellari è di euro 10,90.

Come vengono descritte / come si utilizzano.
Le acque micellari sono state pensate per rendere semplice e piacevole il momento della rimozione del make up, senza aggredire la pelle e stressarla. Sono infatti caratterizzate da un alto potere struccante per permette di evitare operazioni fastidiose e strofinamento. Sono adatte anche a struccare occhi e labbra. L'acqua micellare purificante si rivela indicata a pelle da miste a grasse e/o con impurità, che possono godere a pieno del mix di attivi seboregolatori, dermopurificanti, antibatterici e rinfrescanti.


L'acqua micellare lenitiva è perfetta invece per le pelli più sensibili e reattive grazie alla presenza di ingredienti addolcenti e calmanti, con proprietà antinfiammatorie. L'assenza di profumo è voluta e atta proprio a rendere il prodotto quanto più tollerabile possibile, senza ingredienti potenzialmente allergizzanti per alcuni soggetti particolarmente sensibili.


L'acqua micellare anti-age è infine formulata per preservare il benessere e la bellezza della pelle più matura e tendenzialmente secca grazie alla scelta accurata di ingredienti antiossidanti ed idratanti.


L'utilizzo è molto semplice e rapido: l'azienda suggerisce di usarli insieme a dischetti di cotone facendoli scivolare delicatamente sul viso, mentre per gli occhi è consigliabile lasciare questi posati sugli occhi chiusi per qualche secondo per sciogliere più facilmente il trucco senza stressare la zona.
L'azienda non indica di sciacquare il prodotto, ma per un effetto migliore si può abbinare ciascun'acqua micellare al corrispondente gel micellare, per completare la routine.


Come le ho utilizzate.
Indipendentemente dalla tipologia ho utilizzato queste tre acque micellari con pannetti struccanti lavabili o, più raramente, dischetti di cotone. Dopo aver sciacquato il viso con acqua tiepida o calda ho passato sull'intero viso l'acqua micellare facendo scivolare delicatamente il dischetto o il pannetto.
Ho usato una quantità di prodotto sufficiente a permettere una detersione accurata senza sfregare il tessuto (di qualsiasi tipo) da quasi asciutto, cosa che alla mia pelle sensibile non giova mai. Ho preferito sciacquare il viso con acqua fresca dopo l'uso, e ogni tanto ho anche applicato il gel micellare, senza però prenderla come abitudine fissa.

Cosa ne penso.
Ho utilizzato queste acque micellari con buone aspettative ma qualche timore per precedenti esperienze proprio con acque micellari. Ho sempre trovato questi prodotti molto efficaci, ma purtroppo a volte poco delicate soprattutto sugli occhi. La mia pelle è infatti molto sensibile e tendenzialmente secca, necessito dunque di prodotti dall'azione efficace ma dolce per rimuovere il trucco che applico quotidianamente, talvolta anche piuttosto marcato o waterproof. Ho usato ogni versione sia con dischetti e sia con pannetti e pad lavabili, pur immaginando che il risultato non sarebbe cambiata tra le versioni avendo la consistenza identica. Come più volte appurato in passato nel caso di prodotti così liquidi la mia preferenza cade sui dischetti di cotone, pur trovandoli meno comodi ed ecologici. Con i tessuti lavabili noto infatti che i liquidi pari all'acqua tendono a "perdersi" tra le fibre, facendomi dunque utilizzare molto più prodotto del necessario. Tuttavia avendo abbracciato da tempo la scelta dei lavabili ho preferito sacrificare una dose maggiore di questi flaconi molto abbondanti per non produrre rifiuti inutilmente: la delicatezza sulla pelle è infatti la stessa del dischetti di cotone, se non maggiore, e anche la detersione usando un metodo o l'altro risulta più o meno simile.


L'acqua micellare purificante è stata molto gradita per la profumazione, che adoro: fresca, erbacea, forse un po' troppo balsamica per i miei gusti ma nonostante questa molto piacevole. Non ho la pelle grassa e nonostante io abbia sporadicamente piccole imperfezioni non è la versione che avrei acquistato, ma ho voluto provarla comunque. Sulla pelle del viso ho riscontrato un buon potere detergente, ma prima di lavarla via con acqua ho avvertito come una sorta di pizzicore sulla zona vicino al contorno occhi
L'acqua micellare lenitiva è stata la prima che ho utilizzato ritenendola più adatta alla mia tipologia di pelle. Provandola sia sulla pelle che sugli occhi non ho notato sensazioni di bruciore o fastidi, anche se devo ammettere che nessuna delle tre versioni mi ha provocato fastidi del genere, se non forse quella purificante che comunque non mi ha impedito l'utilizzo della stessa.
L'acqua micellare antiage ha invece una profumazione che mi è piaciuta molto, e anche sulla pelle si è rivelata sufficientemente delicata, pur non essendo un prodotto che avrei acquistato in questa versione, avendo ancora la pelle giovane.
Per quel che riguarda il potere detergente e struccante onestamente non mi hanno entusiasmato. Sono prodotti che ho trovato comodi per sciogliere il trucco degli occhi, tenendoli poggiati per qualche attimo sugli occhi, ma li trovo poco immediati: passando poi delicatamente il pannetto sugli occhi il trucco non viene rimosso rapidamente e personalmente non gradisco affatto prodotti simili che mi richiedono uno sfregamento eccessivo sugli occhi e sulle palpebre. Non ho bruciore e fastidi in generale nella zona perioculare, ma nemmeno un buon potere struccante che che mi sarei aspettata da un prodotto pensato proprio per la rimozione di make up più vistosi. Anche sul viso non ho mai l'impressione di avere la pelle perfettamente pulita, dettaglio che dopo aver struccato e lavato il reputo essenziale. Ho comunque utilizzato questi prodotti per la detersione del viso, ma finalizzata a rimuovere impurità e non tanto alla rimozione del trucco.


Inci
La formulazione di queste acque micellari ha diversi ingredienti in comune nelle tre versioni, che si differenziano più che altro per gli attivi contenuto.
L'acqua micellare purificante contiene idrolato di salvia, estratto di timo e di bardana, acqua di amamelide. (LINK all'inci completo)
L'acqua micellare lenitiva è caratterizzata dalla presenza di aloe, idrolato di fiordaliso e di rosa centifolia, oltre agli estratti di camomilla e di calendula. Troviamo infine il guaiazulene.  (LINK all'inci completo)
L'acqua micellare antiage contiene idrolato di lavanda, aloe, estratto di Bacche di Goji, idrolato di amamelide, estratto di camellia, acido jaluronico, estratto di fico d'india. (LINK all'inci completo)
I tensioattivi utilizzati sono uguali per tutte e tre le versioni, impiegati ed apprezzati per la loro delicatezza sulla pelle: troviamo infatti, dopo l'acqua e la glicerina, il Sodium Lauroyl Glutamate, il Disodium Cocoamphodiacetate e il Decyl Glucoside. Tutti e tre questi tensioattivi sono caratterizzati da un basso impatto ambientale.


Questo è quella che è stata la mia esperienza con le acque micellari Gyada Cosmetics.
Ringrazio l'azienda per la fiducia che ancora una volta ha scelto di riporre in me, facendomi provare questi prodotti subito dopo la loro uscita, e vi ricordo che prossimamente condividerò con voi anche le mie impressioni sui gel detergenti micellari, che ho fatto provare anche ad alcune di voi tramite alcune iniziate sui miei canali Social.

E voi, avete provato questi prodotti?
Che cosa ne pensate?
Fatemi sapere!



                                      


lunedì 18 giugno 2018

Acque profumate per corpo e capelli Kamelì

Ciao a tutti,
in questo nuovo articolo (super richiesto!) vi parlo nel dettaglio delle nuove acque profumate per corpo e capelli di Kamelì, che ho ricevuto da pochissimo ma che già mi accompagnano nelle mie giornate sostituendo i classici profumi a base alcolica. 

domenica 10 giugno 2018

Mini Pensieri: smalto Avril n. 82 Prune

Ciao a tutti,
in questa nuova puntata dei Mini Pensieri vorrei parlarvi di uno smalto. Andando incontro all'estate la voglia di mostrare mani e piedi durati è sempre maggiore, così ho pensato di dare qualche dritta a chi, come me, ama gli smalti per le unghie!


martedì 5 giugno 2018

Maschera Viso Gel Multivitaminica Bioteko

Ciao a tutti,
oggi vorrei parlarvi di Bioteko, una giovane azienda umbra che propone diverse linee cosmetiche basate sui principi della fitoterapia, nel cui laboratorio vengono prodotti con attenzione cosmetici (e non solo) di diverse linee, tutti rigorosamente senza siliconi, parabeni, petrolati e con una scelta accurata delle materie prime e degli ingredienti inseriti, come indicato dai dettami AIAB (l'Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica). Ho ricevuto qualche tempo fa tre prodotti di questa azienda, ma oggi vi parlo del primo, quello che mi ha subito colpito maggiormente, ovvero la Maschera Viso Gel Multivitaminica Illuminante della linea Officina Umbra.

lunedì 28 maggio 2018

Burro Corpo alla Polvere di Perla Volga

Ciao a tutti,
in questo articolo vorrei parlarvi di un prodotto che mi incuriosiva da tempo e che dopo qualche indecisione mi sono convinta ad acquistare, ormai mesi fa. Sto parlando del Burro Corpo alla Polvere di Perla di Volga, azienda che ho avuto modo di conoscere in passato per gli scrub corpo, le Meduse e una crema viso, toccando con mano anche altre referenze dell'azienda in occasione di Sana.

domenica 20 maggio 2018

Crema riparatrice chiudi scaglie Domus Olea Toscana

Ciao a tutti ragazzi,
in questo nuovo articolo vorrei parlarvi di un prodotto dell'azienda Domus Olea Toscana della linea Undici, lanciata in occasione di Sana 2017, evento in cui ho avuto il piacere di conoscere meglio ogni singolo prodotto attraverso le parole di Serena, gentilissimo volto di Domus Olea Toscana. Il prodotto di cui vi parlerò è la Crema Riparatrice Chiudi Scaglie, per cute e capelli normali o a tendenza secca.


domenica 13 maggio 2018

Fluido Modellante all'arancia e aloe Essere

Ciao a tutti, oggi vi voglio parlare di un prodotto che ho ricevuto in occasione di Sana 2017 dall'azienda Essere Cosmetici Ecobio. Sto parlando del Fluido Modellante per capelli all'arancia e aloe, che fu lanciato proprio in quel periodo dall'azienda.


lunedì 7 maggio 2018

Festa della mamma: qualche idea profumata

Ciao a tutte ragazze e ciao a tutti ragazzi.
Mi rivolgo sempre indistintamente ad un pubblico femminile e maschile (anche se ovviamente il mio sito immagino interessi maggiormente alle ragazze), ma con questo articolo vorrei sottolineare maggiormente il fatto che mi rivolgo ad entrambi i sessi. Anzi, se possibile mi rivolgo particolarmente ai ragazzi come Alex che mi ha scritto privatamente per chiedermi un consiglio su che cosa regalare alla sua mamma in occasione del 13 maggio, in cui si festeggia appunto la Festa della mamma. Per i ragazzi spesso è più complicato indovinare che cosa potrebbe piacere alle donne, e spero dunque di poter fornire con questo articolo qualche idea regalo proprio per loro, con differenti caratteristiche e budget.


domenica 29 aprile 2018

Gyada Cosmetics: balsamo anticrespo e balsamo volumizzante

Ciao a tutti, dopo avervi presentato nel precedente articolo i due nuovi shampoo (modellante e ultra delicato) che completano la linea per capelli di Gyada Cosmetics (lascio QUA il link al sito dell'azienda) vi parlo oggi di altri due prodotti che ho ricevuto nello stesso pacco, il Balsamo Anticrespo per capelli secchi, trattati e sfibrati e il Balsamo Volumizzante per capelli sottili e grassi.
Di questa giovane azienda di Catania sto provando anche i prodotti dedicati alla detersione del viso, da poco usciti in commercio di cui vi parlerò non appena mi sarò fatta un'idea più precisa in merito.
Ma al momento tutta la mia attenzione in questo articolo va ai due balsami, che ho provato per diverso tempo in differenti occasioni.

martedì 24 aprile 2018

Mini Pensieri: Professional Biosystem Kamelì

Ciao a tutti, torno oggi a parlarvi dell'azienda Kamelì, marchio che personalmente amo molto e che ha lanciato, nell'ultima linea Haircare, alcuni prodotti che ho veramente molto apprezzato (vi lascio in fondo gli articoli a tutti gli altri prodotti di questa linea, di cui vi ho già parlato). Oggi vi parlo brevemente di un altro prodotto per capelli, che visto il formato in cui si presentano si rendono perfette per una puntata di Mini Pensieri.

giovedì 19 aprile 2018

Siero viso riequilibrante Biofficina Toscana

Ciao a tutti,
in questo nuovo articolo vorrei parlarvi di un prodotto che ho molto amato di Biofficina Toscana.
Si tratta di un prodotto per il viso di questa azienda (ovviamente toscana) che da anni propone cosmetici accuratamente formulati, seguendo una filosofia quanto più possibile a km 0, rispettosa sia per l'uomo che per l'ambiente. Pur essendo un'azienda ormai super conosciuta ed apprezzata tra chi sceglie prodotti biologici (l'azienda è infatti certificata) Biofficina si compone di un gruppo giovane e dinamico che ha saputo portare in ogni singolo cosmetico semplicità e innovazione.
L'azienda unisce infatti le materie prime locali a continui studi, che portano ad estratti ed attivi ad alte performance e benefici.
Attualmente Biofficina Toscana propone tanti prodotti per la cura del viso, del corpo e dei capelli, pensando anche alle esigenze degli uomini e dei bimbi, proponendo anche alcuni prodotti pensati per la casa. Per scoprire meglio il mondo e i prodotti offerti vi suggerisco di visitare il sito internet a QUESTO link.
L'azienda rivende presso moltissimi store, sia online che in negozi fisici, e così anche sul sito dell'azienda stessa, da cui è possibile pagare con bonifico bancario, carta di credito e paypal.

Ho provato alcuni prodotti di questa azienda, ma quello che mi ha maggiormente colpito è senza dubbio il Siero Viso Riequilibrante, per pelli reattive delicate.


mercoledì 11 aprile 2018

The Real Balm: novità Antos 2018

Ciao a tutti,
oggi vi voglio parlare di un prodotto dell'azienda Antos Cosmesi che ho avuto modo di ricevere e provare in anteprima pochi giorni dopo l'annuncio del lancio di questo prodotto, che avverrà il 13 aprile 2018. Vi lascio QUA il link al sito di Antos, per poterla conoscere meglio.
Più volte vi ho parlato di questa azienda Ozzano Monferrato, che ripone in ogni singolo prodotto che formula le caratteristiche su cui è fondata l'azienda: semplicità ed essenzialità, creatività ed un'estrema cura di ogni dettaglio, dalle formulazioni alle confezioni, passando anche per le iniziative promosse dall'azienda, come le giornate in cui aprono il laboratorio al pubblico per far vivere a tutti gli interessati il clima che si respira in un laboratorio cosmetico, ed assistere allo stesso tempo alla creazione dei prodotti messi in commercio.
Oggi vorrei però concentrare tutta la mia attenzione su questo nuovo prodotto: The Real Balm, facendo un confronto con il precedente burrocacao presente nel catalogo dell'azienda, ormai fuori produzione.


venerdì 6 aprile 2018

Domus Olea Toscana: linea Undici

Ciao a tutti ragazzi,
in questo nuovo articolo vorrei parlarvi di una linea uscita ormai diversi mesi fa, di cui si trovano online già parecchi articoli ma su cui io non ancora non ho scritto nulla, dal momento che dopo Sana 2017 (evento in cui ho potuto conoscere meglio le referenze di cui si compone) ho acquistato alcuni pezzi della linea e mi sono dunque concentrata sulla prova di questi. Ora che sono prossima alla stesura degli articoli mi sono resa conto che si tratta di prodotti su cui c’è molto da dire, e preferisco dunque presentarci l’azienda e la linea in un articolo a parte.
Sto parlando dell’azienda Domus Olea Toscana, di cui lascio QUA il link per visitare il sito.


lunedì 26 marzo 2018

Bagnodoccia Antiossidante Quantic Licium

Ciao a tutti, in questo nuovo articolo vorrei farvi conoscere un'azienda che ho avuto modo di conoscere in occasione di Sana 2017, evento in cui sono stata invitata presso il loro stand.
Sto parlando di Quantic Lucium, una giovane azienda di Lucca composto da due imprenditrici toscane, Martina e Francesca, già immerse nel campo della cosmesi lavorando in una bioprofumeria. Di questa azienda ho avuto modo di provare il Bagnodoccia Antiossidante con frutti di bosco e limone, ma diversi sono i prodotti che l'azienda propone.


lunedì 19 marzo 2018

Gyada Cosmetics: shampoo modellante e shampoo ultra delicato

Ciao a tutti, oggi vorrei parlarvi di due prodotti che ho avuto modo di utilizzare ultimamente dell'azienda Gyada Cosmetics, che già conosco per diverse altre referenze. Per chi non conoscesse l'azienda invito a visitare il sito ufficiale a QUESTO link, in cui si trovano tutti i prodotti e maggiori informazioni di questa giovane azienda di Catania che propone prodotti interamente dedicati alla cura dei capelli, con ingredienti selezionati, formulazione interamente vegane e pakaging curati e ricercati. Per chi volesse acquistare i prodotti Gyada Cosmetics è possibile farlo attraverso il sito ufficiale dell'azienda, oppure attraverso i numerosi rivenditori autorizzati visibili nell'apposita sezione sul sito.
Dopo aver utilizzato diversi prodotti come maschere, cristalli liquidi, spray di vario tipo e altro ancora (vi lascio in fondo i link a questi post), vi presento gli ultimi due shampoo lanciati dall'azienda: lo Shampoo Ultra Delicato per lavaggi frequenti e cuti sensibili e lo Shampoo Modellante Ricci per capelli ricci e mossi.


domenica 11 marzo 2018

Bioprimer Brightening di Neve Cosmetics

Ciao a tutte ragazze,
in questo articolo oggi vi vorrei parlare di un prodotto di cui ho fatto ampio uso in questo periodo, ovvero il Bioprimer Brightening di Neve Cosmetics. Molti di voi conosceranno questa famosissima marca, che ci propone ad ogni nuova uscite dei prodotti dal packaging accattivante e dai colori veramente spettacolari. Penso di essere una delle poche persone che ha provato pochissime cose di questa azienda, che nasce nel 2009 nelle colline torinesi e che in ogni prodotto così come in ogni linea predilige ingredienti vegani (anche i pennelli sono interamente di setole sintetiche) e che ha sostenuto (e sostiene tutt'ora) tantissime associazioni e enti benefici attraverso iniziative che hanno conquistato clienti e youtubers, tutte raccolte sul sito dell'azienda, che trovate QUA, in cui è possibile scoprire meglio il mondo coloratissimo di Neve Cosmetics.


Ma torniamo ora al nostro Primer ravvivante per pelli secche e spente.

Come si presenta.
Il Bioprimer Brightening si presenta come un tubetto di plastica dal colore dorato, con tappo e scritte sulla confezione di un tenue color lilla. La dose del tubetto è di 40 ml, e nonostante il poco spazio a disposizione il packaging permette di leggere tutte le indicazioni utili: una breve descrizione in doppia lingua (italiano-inglese), l'elenco degli ingredienti, i riferimenti dell'azienda, il codice  a barre, il numero di lotto e l'indicazione del PAO (12 mesi). Il numero di lotto è impresso in cima al tubetto, mentre la parte frontale presenta un fiera sulle cui foglie sono indicate le principali caratteristiche del prodotto: una base viso ravvivante per pelli secche e spente, senza siliconi.


Al suo interno il primer si presenta come una cremina molto setosa sotto alle dita, non troppo liquida ma perfettamente spalmabile, di un colore leggermente rosato e con un profumo delicatissimo, che si avverte a fatica. Il foro di uscita piuttosto piccolo permette di dosare il prodotto alla perfezione, e senza sprechi. Il costo del prodotto, venduto anche sul sito Nevecosmetics oltre ai vari rivenditori del brand, è di euro 12,00. E' disponibile inoltre anche la versione Mattifyng di questo primer, con funzione opacizzante per pelle mista e oleosa.

Come viene presentato / come si utilizza.
L'azienda descrive questo Primer come un prodotto pensato per rendere più omogenea la pelle e per favorire la resa e la durata del make up. Uniforma la pelle proteggendola e donando un finish luminoso, semplicemente applicandola su tutto il viso prima del trucco.


Come l'ho utilizzato.
Si tratta di un prodotto molto semplice da utilizzare. Si stende con le dita, prelevando poco prodotto per volta e stendendolo su tutto il viso, che io divido per zone: prima le guance, con il naso e il mento, e poi la fronte. Basta poco prodotto per volta, da aggiungere poi eventualmente se necessario, ma difficilmente ho dovuto aggiungere prodotto. Ho provato questo prodotto anche come primer occhi, in mancanza di quello pensato a tale scopo.

Cosa ne penso.
La prima cosa che ho notato di questo prodotto è stata la consistenza cremosa e piacevolissima da stendere sulla pelle, che lo fa quasi somigliare a mio parere ai prodotti siliconici.
Il colore del prodotto si uniforma perfettamente alla pelle senza colorarla e senza minimizzare le discromie, limitandosi a rendere la pelle morbida e a contrastare la secchezza.


Applicando il fondotinta successivamente infatti la stesura si è rivelata molto più semplice e piacevole, sia il termine di applicazione che come resa finale: non ho notate le solite zone di secchezza in cui il fondotinta risulta steso in maniera disomogenea, e anche dopo diverse ore dall'applicazione questo effetto non si è presentato, anche se sulla pelle l'effetto del prodotto era evidentemente più limitato. Nelle pieghe del naso e delle labbra non ho riscontrato accumuli di prodotti, cosa che nemmeno sugli occhi ho notato, a patto di stendere molto bene il prodotto. In questa zona ho notato il trucco (principalmente gli ombretti) non durare particolarmente di più rispetto al solito, ma indubbiamente i colori applicati risultavano meno volatili anche se ugualmente sfumabili, e dai colori particolarmente accesi. Nel complesso è un prodotto che ho utilizzato con grande piacere, e che se anche non lo reputo essenziale probabilmente riacquisterò, essendo diverso e più performante delle classiche creme idratanti usate come base trucco.


Inci.
Ho controllato l'inci di questo prodotto con grande curiosità, per capire che cosa conferisse a questo primer la consistenza finale di un prodotto quasi siliconico, come sensazione sulla pelle.

Dal sito nevecosmetics.it - Clicca sull'immagine per ingrandire

Dopo l'acqua troviamo infatti un emulsionante (il Gryceryl Stearate SE) apprezzato anche per la sua capacità di conferire alle formulazioni un tocco asciutto e setoso.
Successivamente leggiamo la glicerina, l'olio di argan e il burro di cocco.
Il Dicaprylyl Carbonate è un emulsionante di origine completamente naturale: deriva infatti dall'olio di cocco, ed è un ingrediente impiegato ed adatto ad un prodotto simile per la sua capacità di assorbirsi in fretta e una buona stendibilità, così come l'Octyldodecanol. Successivamente troviamo il Biossido di Titanio e l'Alcool Cetilstearilico, mentre l'Esidecanolo mi risulta essere della categoria dei condizioni e degli emollienti, che insieme ad altri ingredienti presenti come gli oli e il burro, mantiene la pelle morbida e senza seccarla anche dopo diverso tempo dall'applicazione.

Spero, con questo breve articolo, di avervi fatto conoscere un prodotto per me molto interessante, che accompagna ormai da diverso tempo le mie giornate, e che magari qualcuna di voi conosce già anche per la versione adatta per le pelli grasse!


                                              
                           

mercoledì 7 marzo 2018

Maschera Viso Dermopurificante agli alginati Antos

Ciao a tutti, in questo nuovo articolo vorrei finalmente parlarvi della mia esperienza con la maschera film Viso dermopurificante agli alginati di Antos Cosmesi. Inizio con il dirvi che conosco questa azienda ormai da diverso tempo, sia per i prodotti molto interessanti che propone e sia per la grande simpatia e disponibilità delle persone che vi lavorano. Antos nasce infatti sulle colline del Monferrato più di 20 anni fa, quando la famiglia Mortara ha iniziato con la produzione di cosmetici a base di estratti di erbe e altri prodotti derivati dalla natura, come spiega l'apposita sezione sul loro sito. La filosofia di Antos si basa su un concetto di semplicità che ha portato questa azienda negli anni alla produzione di cosmetici dalle formulazioni curatissime ma molto semplici, con packaging essenziali affinché il costo del prodotto non ricada sul consumatore, e con la produzione continua di prodotti, er poter garantire cosmetici sempre freschi e talvolta confezionati solo pochi giorni prima.
Per chi volesse curiosare nel sito ufficiale dell'azienda lascio QUA il link, vi ricordo che è possibile acquistare i prodotti anche su questo sito che offre spedizioni gratuite con ordini superiori a €49,90, mentre per ordini di importo inferiore a tale cifra il costo delle spese di spedizione è di €5,99. Le modalità di pagamento accettate sono il contrassegno, il bonifico bancario, la carta di credito o paypal. I pacchi vengono spediti entro 1 o 2 giorni lavorativi dal ricevimento dell'ordine.

Ma torniamo a parlare di questa maschera film Viso agli alginati, presentata in occasione di sana 2017, fiera in cui ho avuto occasione di conoscerla meglio e di toccare con mano tutti i prodotti Antos.


Come si presenta. 
La maschera per il viso agli alginati viene venduta al costo di €19,00 insieme allo spray attivatore, ad una spatola per applicare il prodotto e alle istruzioni per utilizzarla al meglio. 
Un unico acquisto dunque, che arriva contenuto in un sacchetto di carta marrone, semplice come lo stile di Antos. Entrambi i prodotti sono contenuti in flaconi di plastica bianca dal pakaging molto essenziale, con scritte verdi e nere. Entrambi riportano l'inci, le modalità d'uso, il numero di lotto, il pao (per entrambi i prodotti di 6 mesi), i recapiti dell'azienda e le quantità contenute (125 ml di liquido per lo spray dosatore e 100 ml di maschera nel barattolo), mentre il codice a barre è contenuto solitamente nel barattolo della maschera.
Dai primi prodotti che ho utilizzato di questa azienda ho notato un netto miglioramento nelle etichettature dei prodotti: i primi flaconi provati erano fin troppo artigianali nelle etichette incollate, che si leggevano spesso molto male e si cancellavano dopo poco tempo. In questo caso invece, così come per altri prodotti dopo che hanno migliorato questo aspetto, la grafica e le scritte risultano molto più chiare e durevoli nel tempo.


Lo spray attivatore si presenta come un liquido identico ad acqua, dall'odore erbaceo che trovo ricordi molto l'amamelide (di cui è composto), con qualche sentore di note di salvia, che invece non figurano. La maschera film viso si presenta invece come una crema non particolarmente liquida, dal colore giallo chiaro, che presenta al suo interno come delle particelle di olio in superficie, che si accumulano in alcuni punti formando come un deposito oleoso che si separa dal resto del composto. L'odore in questo caso non è particolarmente gradevole, anche in questo caso erbaceo ma di cui fatico a riconoscere particolari note olfattive.


Come viene presentato / come si utilizza.
Questo maschera viene descritta dall'azienda come un trattamento che agisce in profondità purificando la pelle, rassodandola, grazie ai numerosi attivi contenuti. Perfetta per la pelle grassa o a tendenza acneica, con l'utilizzo prolungato aiuta a normalizzare la produzione di sebo e lascia la pelle morbida. Si utilizza semplicemente applicandola in uno strato sottile ed uniforme sul viso pulito, lasciando in posa per dieci minuti, spruzzando poi lo spray attivatore avendo dura di evitare la zona degli occhi. Dopo 5-10 minuti di posa si può rimuovere la maschera come una pellicola, sciacquando eventuali residui. L'azienda avvisa che in caso di pelle sensibile l'olio di tea tree potrebbe causare un leggero bruciore: in tal caso è consigliabile rimuovere subito la maschera e sciacquare il viso.

Come l'ho utilizzata.
Non avendo mai utilizzato prodotti simili mi sono attenuta fedelmente alle istruzioni, provando diverse quantità di crema: ho constatato infatti che uno strato troppo leggero sulla pelle rendeva impossibile la rimozione della stessa come pellicola, mentre uno strato troppo abbondante non faceva asciugare rapidamente e completamente la maschera una volta spruzzato l'attivatore. In ogni caso ho utilizzato la spatolina contenuta nella busta unicamente per mescolare il prodotto e per prelevarla dal barattolo, senza impiegarla per stenderla sulla pelle.


Cosa ne penso.
La prima cosa che ho pensato accingendomi ad utilizzare questo prodotto è che per rendere funzionale al meglio questo kit sarebbe più utile nella busta un piccolo pennello piatto piuttosto che la spatolina: con questa è infatti pressochè impossibile stendere il prodotto sul viso, e dunque l'ho usata solo per mescolare e per sollevare il prodotto dal barattolo, senza contaminarlo con le dita. Per la stesura sul viso ho preferito procedere con le mani, ma un piccolo pennello per l'applicazione delle maschere renderebbe probabilmente tutto più semplice e più pulito. Stesa sul viso la maschera dona subito una sensazione di freschezza, che permane per tutta la durata dell'applicazione: come indicato al punto precedente ho faticato un po' a capire quale fosse la giusta quantità. Una volta stesa la maschera ho atteso qualche minuto, e subito ho avvertito il pizzicore di cui avevo letto indicazione sul cartoncino in cui erano riportate le spiegazioni. Si è trattato di un fastidio diffuso, maggiormente avvertibile nelle zone degli zigomi (che ho particolarmente delicata), ma non essendo una sensazione insopportabile ho voluto comunque provare a proseguire con l'utilizzo. 


Durante il tempo di posa la maschera non ha subito particolari modifiche sul viso: è solamente con l'applicazione dello spray attivatore che questa ha iniziato a rassodarsi sulla pelle, formando dopo circa 5 minuti le prime zone  in cui la maschera pareva come una pellicola. La sensazione di bruciore non si è però attenuata, e anzi si è amplificata notevolmente con l'uso dello spray attivatore, iniziando ad essere davvero fastidiosa. Quest'ultimo ma applicato avendo cura di evitare la zona degli occhi (io ho messo due dischetti di cotone sopra questi) e consiglio anche le labbra, essendo queste molto delicate e bruciando parecchio se messe a contatto con lo spray, almeno secondo la mia esperienza. 


Sono riuscita piuttosto bene a pelare la maschera viso una volta capita la quantità della maschera da usare: si rimuove facilmente senza tirare la pelle (che rimane leggermente umida), e anche nelle zone in cui la rimozione è difficoltosa si può facilmente sciacquare il viso per togliere facilmente i residui.



Alla fine, ho notato la pelle notevolmente morbida e compatta, e non arrossata dopo l'uso. Non posso però verificare l'effetto dermopurificante, principalmente per due motivi. Ho infatti faticato veramente ad utilizzarla per via di questo bruciore forte che mi provocava, e alla fine l'ho impiegata in zone del zone del corpo soggette ad imperfezioni (che tratto comunque anche in altri modi e di cui dunque fatico a valutare i miglioramenti), e anche perchè temo di aver scelto la versione di maschera a me meno indicata: ho infatti la pelle sensibile, secca (ricordo che la maschera è ideale per pelli grasse), e soggetta a qualche sporadica imperfezione, senza grossi difetti da eliminare quotidianamente. In conclusione, si tratta a parare mio di un prodotto molto interessante, dal risultato finale piuttosto soddisfacente, ma il fastidio durante l'uso mi fa desistere dall'utilizzo stesso.

Foto dal sito antoscosmesi.it - Clicca per ingrandire


L'inci
L'inci di questi prodotti è un dettaglio che mi ha molto incuriosito, non conoscendo il funzionamento di questi prodotti peel off. La maschera contiene una grande quantità di erbe officinati da coltivazioni bio, atte a contrastare le impurità della pelle.. Dopo l'acqua leggiamo infatti in ordine, l'estratto di bardana, di biancospino, di amamelide, di tarassaco, di echinacea, di timo, di calendula, di sambuco, di rosmarino, di portulaca, di boswellia serrata.
Successivamente troviamo un triestere della glicerina che deriva dall'olio di cocco, ovvero il Caprylic Capric Triglyceride, molto apprezzato per le proprietà emollienti. Troviamo poi l'olio di neem, dalle proprietà purificante potenziate dall'azione combinata con l'olio essenziale di tea tree. La presenza dell'olio di jojoba e di riso dona un'azione elasticizzante sulla pelle, mentre alla fine dell'inci troviamo gli emulsionanti, la glicerina, la vitamina E e, ovviamente, gli alginati. Questi ultimi sono estratti ottenuti da alghe con un alto tasso di vitamine, polisaccaridi e proteine con proprietà nutrienti, stimolanti e rivitalizzanti, come ci spiega la stessa azienda.
L'attivatore spray invece contiene acqua di amamelide e cloruro di calcio, l'ingrediente che reagisce con la maschera e permette l'effetto peel off della stessa.

Spero con questo articolo di avervi fatto conoscere un prodotto che a me ha subito incuriosito molto, e di cui ho già condiviso l'esperienza di Stefano Pioli, che ha potuto provare questa stessa maschera grazie ad un'iniziativa sulla mia pagina (vi lascio QUA il link dell'articolo).
Come sempre ringrazio poi l'azienda Antos Cosmesi, di cui apprezzo molto la semplicità dei prodotti proposti, l'entusiasmo delle persone che compongono questo gruppo, e i prodotti che propongono!