Flower 58

lunedì 10 dicembre 2018

Kester Black (Perennial e Nightshade)

Ciao tutti, in questo articolo vorrei parlarvi di un prodotto (o meglio, più prodotti) che ho acquistato qualche tempo fa con non pochi dubbi e timori visto il prezzo non particolarmente economico (a mio parere). Sto parlando degli smalti Kester Black, un marchio Giada Distributions, da me utilizzati nelle tonalità Perennial e Nightshade.


Kester Black nasce nel 2014 da Anna Ross, creativa che lancia questo nome per la sua linea di gioielli in argento a cui aggiunge un tocco personale dato dall'applicazione di smalto per unghie applicato su di essi. Proprio per questo decide di completare la collezione con una linea di sei smalti vegani e cruelty free, lanciandoli sul mercato. Il grandissimo successo che questi provocarono portarono Anna Ross ad abbandonare l'idea iniziale della produzione di gioielli, limitandosi alla creazione dei soli smalti per le unghie: dopo un paio di anni Kester Black cresce e amplia l'offerta di nuances presenti con una scelta di circa 60 tonalità, rivelandosi dunque un brand molto amato e con un'ottima gamma di scelta.
Molto interessanti sono le caratteristiche di questi smalti, riconosciuti vegani, cruelty free, e accreditati B Corporation, ossia prodotti da un'azienda con un impatto positivo su persone e ambiente. Infatti Kester Black dona ogni anno il 2% delle sue entrate ad associazioni benefiche e a quanto si evince dal sito si apprende che anche tutto l'intero staff gode di un clima di rispetto e di trasparenza sotto al punto di vista lavorativo sotto al punto di vista degli orari di lavoro, del salario e della crescita professionale.
Un marchio rispettoso dunque, sotto al punto di vista della produzione e dell'etica.
Ma passiamo ora a conoscere meglio questi prodotti, dal bellissimi colori anche se molto differenti tra loro.


Come si presentano.
Gli smalti Kester Black sono contenuti nella classica boccetta di vetro di forma quadrata, in dose da 15 ml, con un tappo nero che presenta una superficie quasi gommata.
Sulla parte frontale troviamo il nome dell'azienda scritto in verticale, mentre sul retro leggiamo l'indicazione di prodotto 10-free, con tutte i nomi degli ingredienti non contenuti. Due loghi segnalano due importanti caratteristiche del prodotto, ovvero di cosmetico non testato sugli animali e permeabile all'acqua. Sul fondo della boccetta troviamo il codice a barre con il nome della tonalità, insieme al numero di lotto. L'inci di questo cosmetico è riportato sul retro dell'etichetta, che si stacca e riattacca completamente con facilità, svelando i piccoli caratteri con cui è scritto l'inci.


Il prodotto all'interno si presenta come un classico smalto, mentre il pennellino applicatore è leggermente più largo di molti altri smalti in commercio, con setole montate su base piatta.
La tonalità Perennial viene definita come un color salmone, mentre Nightshade è una tonalità in edizione limitata definito come un viola smorzato.
Il prezzo di questo prodotto è di euro 18,00 (sul sito ufficiale Giada Distributions).


Come vengono presentati / Come si utilizzano.
Gli smalti Kester Black sono prodotti in Australia e vengono definiti come brillanti, permeabili e anti scheggiatura, con una formulazione 10 free caratterizzata dalla totale assenza di:
- toluene;
- DBT;
- formaldeide;
- resina di formaldeide;
- canfora;
- xilene;
- parabeni;
- profumi;
- ftalati;
- ingredienti testati o derivati da animali;
I prodotti Kester Black sono inoltre formulati con ingredienti biologici certificati e più del 97% sono naturali. Molto interessante è la spiegazione sulla permeabilità acqua di questi prodotti, caratteristica che non influisce sulla resa del prodotto nè sui valori etici dell'azienda.
 In QUESTO link trovate l'elenco delle tonalità, tutte bellissime, e cliccando su un colore qualsiasi leggerete anche utili indicazioni proprio sulla permeabilità all'acqua sopra citata.

Come li ho utilizzati.
Ho usato questi prodotti come semplici smalti per unghie, sia per le mani e sia i piedi, testandoli in diverse situazioni: osservandoli dopo diversi giorni dall'applicazione, dopo l'utilizzo di detersivi e solventi quelle rare volte in cui non ho usato i guanti, dopo lavori manuali che mettono solitamente a dura prova la tenuta dello smalto, e dopo il mare, in tutti i casi sia sulle unghie corte che sulle unghie lunghe. A seconda dell'intensità desiderata ho applicato uno o due strati di smalti.


Cosa ne penso.
Da subito ho notato la straordinaria resa che questi smalti hanno sulle unghie, pur avendo provato io solo due tonalità. Il pennellino permette un'applicazione comoda, rapida e precisa, sia sulle dita in cui la superficie da coprire è maggiore, come il pollice, e sia dove l'unghia è più piccola e dunque va colorata con tocchi precisi e mirati, come per il mignolo, o le dita dei piedi. Anche dopo diverse applicazioni la densità dello smalto è la stessa della prima apertura, forse solamente leggermente più densa, ma in maniera talmente impercettibile da non rendere inefficiente l'applicazione, che si rivela sempre perfetta. Già dalla prima passata il colore risulta pieno, senza striature e senza far trasparire troppo il colore sottostante delle unghie. Molte persone, osservando le mie mani, hanno notato quanto fosse pieno e lucido il colore, chiedendomi anche se mi fossi sottoposta a gel o semipermanente.

Anche per quel che riguarda la durata trovo che questi smalti siano di gran lunga superiore a molti altri provati. Certamente facendo lavori manuali che mettono a dura prova la tenuta dello smalto la durata sarà minore rispetto ad una persona che invece non utilizza affatto le mani, ma nella quotidianità sono tantissime le situazioni in cui queste può rovinarsi, anche semplicemente scrivendo al computer con la tastiera. Tenendo conto del mio stile di vita (che non implica un particolare mestiere manuale ma normali attività quotidiane, domestiche e diverse ore di lavoro al computer) posso dire che con pochissimi ritocchi posso arrivare a tenere questi smalti per una settimana senza grosse criticità, correggendo piccole zone in cui salta il colore o la stesura non è più perfetta, pur avendo comunque le mani presentabili e non trascurate. Rimuovendo lo smalto la sensazione è di un prodotto che non fatica ad essere tolto con un solvente senza acetone e, cosa molto interessante, anche colori così decisi non macchiano le unghie naturali, nemmeno minimamente. Non ho inoltre riscontrato l'impressione di avere l'unghia fragile. Non trovo quindi la necessità di usare smalto trasparente prima dell'applicazione, ma nemmeno sotto avendo appunto un prodotto già molto resistente e lucido alla vista. I due colori da me scelti sono entrambi bellissimi!

L'unico punto non dico negativo ma quantomeno migliorabile, a parere mio, è il prezzo, che si potrebbe magari ridimensionare proponendo boccette leggermente più piccole essendo quelle attuali molto abbondanti per uno smalto.



Inci.
Controllando gli ingredienti di questi smalti nei famosi siti di verifica inci dove i singoli componenti vengono valutati e classificati con un sistema a pallini colorati, può creare qualche perplessità notare quanti ingredienti vengono indicati con pallino giallo o rosso. Per comprendere meglio questa situazione occorre però rendersi conto di che tipologia di prodotto stiamo parlando: smalti per le unghie appunto, ovvero vernici che si posano sulle unghie e lì vi rimangono, resistendo a tempo, calore, liquidi e che vengono rimossi solamente con l'apposito acetone. Non deve sorprendere dunque il fatto che tali prodotti non siano naturali o non composti principalmente da ingredienti così detti verdi. Possiamo però cercare quanto di meglio abbiamo in circolazione, e i Kester Black penso siano una buona alternativa. Sono e rimarranno comunque dei veri e propri smalti, non di quelli a base di acqua o rimovibili come una pellicola dalle unghie (spesso usati sulle bambine), pertanto gli ingredienti non potranno mai essere verdi al 100%. Se desiderate però non rinunciare alle unghie colorate e prendere tra i migliori prodotti in circolazione questi possono essere una valida alternativa, che vi consiglio magari di utilizzare per brevi periodi e lasciando per più tempo possibile le unghie al naturale.

Spero con questo articolo di avervi fatto conoscere dei prodotti che personalmente sto amando e che mi piacerebbe molto provare in diverse colorazioni: purtroppo a causa del prezzo che per le mie personali esigenze trovo abbastanza alto non riesco al momento ad ampliare la scelta di queste tonalità a casa mia, ma senza dubbio cercherò piano piano di togliermi qualche sfizio, magari in occasione di particolari promozioni o sconti. 
Fatemi sapere se conoscete i Kester Black, e se avete notizia di smalti belli come colore e resa con buon inci!

                                 


lunedì 3 dicembre 2018

Acqua Micellare SO'BiO étic

Ciao a tutti, in questo articolo vorrei parlarvi di un prodotto che ho usato per diverso tempo, avendolo acquistato a gennaio 2018. Mi sono trovata infatti a dover gestire una totale mancanza di prodotti struccanti, necessitando dunque di un prodotto efficace e non troppo costoso che potesse giungere a casa mia in tempi brevi. La mia scelta è dunque ricaduta sull'Acqua Micellare di SO'BiO étic, all'aloe vera. Si è trattato di un acquisto basato unicamente sul sentito dire, non avendo mai provato prima questo prodotto.


Come prima cosa, qualche parola sull'azienda, che già amo per il fondotinta Audacieux.
SO'BiO étic è un marchio Lea Nature, brand leader francese per quel che riguarda la cosmesi biologica. L'azienda si distingue per i prodotti di qualità grazie alle formulazioni accurate e sempre oggetto di verifiche e revisioni, con cosmetici approvati ECOCERT e formulati dunque senza l'impiego di parabeni, siliconi e profumi di sintesi. 
Grazie alla distribuzione capillare del brand (nella mia città la trovo anche nei supermercati ben forniti) e dei prezzi accessibili SO'BiO étic si rivela un marchio alla portata di tutti, grazie anche alla grande tipologia di prodotti che propone, tra make up, prodotti per il viso e prodotti per il corpo. Qualora voi siate interessati all'acquisto di questo prodotto vi segnalo che l'ho acquistato su Macrolibrarsi, ecommerce che amo particolarmente e di cui vi lascio QUA il link, ma è possibile scoprire meglio l'azienda sul sito ufficiale, in francese, a QUESTO link, in cui è presente anche il negozio di tutti i prodotti Lea nature, oppure nella sezione "Dove trovare i nostri prodotti" ("Où trouver nos produits") inserendo l'area geografica di proprio interesse.

Ma parliamo ora dell'acqua micellare all'Aloe Vera, cosmetico su cui, a mio parere, c'è molto da dire.


Come si presenta.
Quest'acqua micellare si presenta al consumatore come un liquido al pari dell'acqua, che produce schiuma se agitato, trasparente e apparentemente priva di profumazione.
Il flacone è di plastica trasparente in dose da 500 ml, riciclata per il 25%, e si veste di un'etichetta chiara e gradevole alla vista. Sulla parte frontale troviamoil nome del marchio e del laboratorio, con una breve descrizione del prodotto in francese e degli ingredienti di cui è privo. In alto troviamo a decorazione un'immagine che intreccia il colore verse all'azzurro/grigio dell'acqua, unendo bene l'idea dell'aloe vera impiegata per la preparazione di quest'acqua micellare. Sempre sulla parte frontale è visibile un bollino che indica il prodotto come biologico. Sul retro troviamo diverse informazioni riportate in doppia lingua italiano e inglese (la parte in italiano è stata applicata con un'etichetta, probabilmente apposta con la lingua del paese in cui vengono commercializzati i singoli pezzi).
Troviamo riportata la descrizione del prodotto e a chi è indicato con i consigli l'uso, mentre in basso troviamo il logo ECOCERT con il Pao (di sei mesi), il numero di lotto, il codice a barre e i riferimenti dell'azienda. Il foro di uscita è piuttosto largo, considerando che si tratta di un prodotto completamente acquoso, e viene chiuso da un tappo di plastica rosa con apertura a scatto.
Il prezzo di questo prodotto si aggira tra gli 8,00 e i 9,00 euro.


Come viene descritto / come si utilizza.
L'azienda descrive questo prodotto come un concentrato di di virtù idratanti, rigeneranti e con proprietà lenitive e rinfrescanti. Perfetta per pelli sensibili e reattive, quest'acqua micellare permette una detersione delicata del viso, degli occhi e delle labbra. Si utilizza applicandola con un batuffolo di cotone sulle zone da trattare, riapplicandola più volte se necessario e può essere utilizzata anche senza risciacquo.


Come l'ho utilizzata.
Ho usato questo prodotto sia con dischetti di cotone che con pad struccanti in tessuto, sia per una semplice detersione del viso che come struccante. Come mia abitudine preferisco sempre prima lavare il viso con acqua calda, e se il trucco è particolarmente tenace usare anche un detergente cremoso da sciacquare, per poi limitare l'uso dell'acqua micellare in zone circoscritte, senza dover indugiare troppo nella zona degli occhi vicino alla mucosa. Solo raramente mi sono trovata a struccare il viso senza far sciogliere prima il trucco, e ho applicato più volte l'acqua micellare su pad struccanti o dischetti puliti, per assicurarmi di non far entrare negli occhi piccole particelle di trucco, pur tenendoli ben chiusi. Ho provato inoltre questo prodotto un paio di volte anche senza risciacquarlo, ma per la maggior parte degli utilizzi ho scelto di sciacquare con acqua tiepida o fresca il viso appena deterso.


Cosa ne penso.
In passato brutte esperienze con acque micellari mi avevano un po' spaventato dall'utilizzo di questi prodotti, pur essendo consapevole che l'esperienza varia sulla base degli ingredienti contenuti. Dopo aver però cambiato idea in merito dopo l'utilizzo di un'acqua micellare che ho amato alla follia ho scelto di mettere alla prova anche questa di SO'BiO étic, incuriosita dalle recensioni e dal prezzo davvero vantaggioso. Ho trovato l'utilizzo pratico di questo prodotto semplice e comodo, non reso complicato dal foro di uscita piuttosto largo che inizialmente mi spaventava un po'.


Sebbene io utilizzi da anni ormai i pad in tessuto per la detersione del viso nel caso di prodotti così liquidi fatico un po' di più a gestire il loro utilizzo, avendo sempre l'impressione di usare molto più prodotto del necessario. Ho quindi trovato come compromesso l'uso principale dei pad struccanti, per poi semmai ritoccare e perfezionare la pulizia nelle zone più delicate usato con dolcezza un dischetto di cotone.
Ho tentato di struccare anche il trucco waterproof, riscontrando risultati discreti, pur non essendo il prodotto che preferisco per questa tipologia di make up resistente anche all'acqua.


Ho trovato il prodotto piuttosto delicato sulla pelle, mentre negli occhi mi è capitato a volte di avvertire un leggero fastidio, come un bruciore non troppo intenso, che si attenuava fino a sparire nel giro di pochi secondi. Sulla pelle invece non ho riscontrato problemi in termine di delicatezza, anche se dopo l'uso (prima di sciacquare) ho avvertito la pelle tirare leggermente, senza provocarmi bruciore, ma con una sensazione comunque non troppo piacevole che mi ha fatto propendere per il risciacquare il viso ad ogni utilizzo, anche quando non avvertivo questa sensazione (cosa che preferisco fare sempre, a prescindere dal prodotto, quando si tratta di prodotti simili per la detersione). Nel complesso la mia esperienza con questo prodotto è stata positiva, dopo aver avuto qualche incertezza iniziale per comprendere al meglio come utilizzarlo, ma senza riscontrare mai fastidi particolarmente grandi da rendermi difficoltoso o sgradevole l'utilizzo. 


Inci.
L'inci di questa acqua micellare si compone di diversi ingredienti utili per la pelle sensibile e reattiva, tutti di origine biologica. Troviamo infatti l'acqua di camomilla, l'acqua floreale di rosa e l'estratto di aloe vera, ingredienti ampiamente apprezzati in quanto ben tollerati e molto dolci sulla pelle.
Altro ingrediente utile in questo prodotto è il bisabololo, utilizzato di frequente in prodotti simili proprio per la sua azione lenitiva.
Nell'inci è inoltre presente la voce Parfum (Fragrance) evidentemente non di sintesi così come regola il disciplinare che certifica questo prodotto.


Spero con questo articolo di avervi fatto conoscere un prodotto che ho ritenuto una buona sostituzione rispetto ad altri prodotti simili che già conosco e utilizzo con soddisfazione.
Vi ricordo come sempre che questa è la mia personale esperienza con il prodotto dopo averlo acquistato e utilizzato per diverso tempo e nelle modalità indicate, ma trattandosi di un'esperienza soggettiva questa può essere differente per le diverse persone che impiegano il prodotto!