Flower 58

lunedì 4 novembre 2019

Burro struccante BIO'S

Ciao a tutti,
in questo articolo vorrei parlarvi di un prodotto che conosco da diversi mesi, ma di cui solo ora trovo occasione di parlarvi. Non vi racconterò nulla di nuovo, ma desidero aggiungere anche il mio personale punto di vista su un prodotto già molto chiacchierato, ossia il Burro Struccante di Bio's.
 Ho avuto modo di utilizzare diversi prodotti di questa azienda, scoperta per caso e amata per tantissimi aspetti. Apprezzo tantissimo, oltre alle referenze in sè per sè, l'impegno, la disponibilità e la passione che Daniela, titolare del brand, ripone in ogni intervento online, spazio in cui principalmente ho avuto modo di rapportarmi con lei, pur avendo avuto il grandissimo piacere di conoscerla anche di persona. E se dal web sembra disponibile, sappiate che dal vivo lo è ancora di più!
Ma torniamo ora a parlare di questo piccolo gioiello, una referenza che secondo molti è il fiore all'occhiello di Bios, di cui trovate QUI il link al sito aziendale.


Come si presenta:
Un barattolino di plastica nera racchiude 100 di prodotto. L'etichetta riportano le indicazioni obbligatorie per legge e utili ai fini dell'utilizzo del prodotto, compresa la frase "Prodotto non vegano" che mi ha molto colpita e che denota tutta l'attenzione che Daniela ripone nei prodotti che propone e nelle scelte dei suoi clienti. All'interno troviamo quello che viene chiamato burro, e che effettivamente ha esattamente questo aspetto: una consistenza che appare alla vista quasi pannosa, ma solida al tatto, facilmente prelevabile e caratterizzata da una profumazione delicata. Nelle stagioni calde si presenta come molto più morbido, l'azienda suggerisce in caso di necessità di trasferirlo in frigorifero e in ogni caso di tenerlo quanto più al fresco possibile.
Il costo del prodotto è di euro 15,90.


Come si utilizza - come viene descritto.
Daniela presenta questo burro struccante come un prodotto capace di eliminare anche il trucco più tenace da occhi e viso, nutrendo la pelle e lasciandola pulita. Può essere utilizzato da qualsiasi tipo di pelle, applicandolo sulle dita e massaggiandolo con delicatezza sul viso, aiutandosi poi con un dischetto struccante. Il prodotto va infine risciacquato con acqua tiepida.

Come l'ho utilizzato.
Nell'utilizzo di questo burro struccante ho dovuto capire inizialmente quanto prodotto prelevare, in quanto ai primi utilizzi prendevo spesso più prodotto del necessario trovandomi con il viso pieno di burro, difficile da gestire e da rimuovere. Come da mia abitudine rima della detersione sciacquo il viso con acqua tiepida, per sciogliere il make up dalle zone più delicate (come il mascara dalle ciglia), quindi utilizzo il burro struccante differenziando la zona degli occhi, che strucco prima, da quella del viso. Il prodotto riesce a sciogliere bene anche il trucco più tenace, ma occorre prestare attenzione alla zona degli occhi, in quanto ho avuto, in alcune applicazioni, qualche fastidio a livello della vista dopo averlo utilizzato. Aprendo gli occhi ho infatti notato qualche fastidio agli occhi e la visuale un po' appannata, senza tuttavia particolari fastidi che mi impedissero di continuare con l'utilizzo (ho semplicemente prestato particolare attenzione in questa zona). Passando il dischetto struccante sul viso ho avvertito il tessuto di questi (utilizzo quelli lavabili) scivolare letteralmente sulla pelle, senza alcun fastidio ma anzi con una sensazione molto piacevole, portando via con se burro e tracce di sporco.


Dopo circa dieci giorni di utilizzo mi sono però resa conto che, come spesso mi accade, la detersione per affinità mi porta qualche piccolo problema di imperfezione cutanea, pur rimuovendo bene il prodotto. Ho quindi preferito utilizzare dopo il burro una goccia di un detergente viso delicato, senza insistere particolarmente ma al solo scopo di liminare tracce di burro ancora presente sulla mia pelle. Con quest'ultima accortezza, e prestando attenzione agli occhi, ho trovato il burro struccante un prodotto super indicato anche con make up difficili da struccare, come tinte labbra. La mia pelle secca ha molto gradito l'utilizzo, soprattutto dopo aver inserito un rapido passaggio di detergente alla fine: anche dopo averlo lavato il viso sembra avere il giusto nutrimento. Ho usato il prodotto prevalentemente come struccante, evitando l'uso come semplice detergente.


L'inci.
La formulazione di questo prodotto ha subito un miglioramento qualche tempo fa, come indica l'etichetta con la voce "Nuova Formula Inci". La versione da me utilizzata è quella ultima, attualmente disponibile in commercio.
L'ingrediente prevalente, dopo l'acqua, è il burro di cocco, impiegato frequentemente nel campo della cosmesi per la sua grande versatilità di utilizzo e straordinarie proprietà sulla pelle. A potenziare e rendere della giusta consistenza il prodotto troviamo il burro di karitè, molto apprezzato per il potete antiossidante grazie alle vitamine in esso contenuto. Gli oli che Daniela ha scelto di inserire nel burro struccante solo quello di girasole e di riso, uniti alla cera d'api. Questi ingredienti sono la base per la creazione di un burro con proprietà elasticizzanti, nutrendo la pelle. A migliorarne il potere detergente sulla pelle troviamo un tensioattivo di origine vegetale, il Lauryl Glucoside, tra i più comuni e apprezzati anche per la pelle delicata, e quindi inseriti anche nella formulazione di prodotti pensati per i bimbi.


Questa è stata la mia esperienza con il burro struccante Bio's, che non si discosta molto dalle tante recensioni lette online, in cui viene descritto un prodotto efficace e delicatissimo.
Mi piacerebbe conoscere anche la vostra opinione, anche e soprattutto se diversa dalla mia: ogni pelle è diversa dalle altre ed ogni esperienza è soggettiva, motivo per cui è legittimo anche riscontrare difficoltà nell'utilizzo di un prodotto, o avere dubbi a riguardo.

Conoscete questo prodotto? Come l'avete trovato nell'uso?

Al prossimo articolo!

                                                   



Nessun commento:

Posta un commento